Controllo del territorio, 25enne segnalato per possesso di eroina e cocaina

Controllo del territorio, 25enne segnalato per possesso di eroina e cocaina

Controllo del territorio, 25enne segnalato per possesso di eroina e cocaina

Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, disposti dal Questore della provincia di Perugia, finalizzati a prevenire i reati predatori, lo spaccio di stupefacenti, i furti e gli scippi, gli agenti della Polizia di Stato hanno segnalato alla Prefettura un cittadino italiano trovato in possesso di un paio di involucri contenenti, rispettivamente, cocaina ed eroina. 

L’uomo, classe 1997, è stato fermato dagli operatori della Squadra Volante durante un servizio di controllo in via Brunamonti, in qualità di passeggero, unitamente al conducente di un veicolo. Fin da subito, il 25enne si è dimostrato insofferente al controllo, palesando uno stato di agitazione e nervosismo.

Per questo motivo gli agenti hanno chiesto al ragazzo se avesse con sé dello stupefacente. Il giovane, a quel punto, ha consegnato ai poliziotti due involucri termosaldati in cellophane contenenti della sostanza che, da un successivo controllo della Polizia Scientifica, è risultata essere stupefacente. Dopo essere stato accompagnato in Questura per gli accertamenti di rito, l’uomo è stato segnalato alla Prefettura ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 309/90 per possesso di stupefacenti.

La sostanza, invece, è stata sottoposta a sequestro. Sempre nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno fermato un veicolo condotto da un cittadino italiano, classe 1945, sorpreso mentre tentava di accedere alla Strada Statale 3-Bis, dallo svincolo di Collestrada e, precisamente, da via della Valtiera, creando intralcio alla circolazione.

Dalle verifiche degli operatori è emerso che il veicolo era sprovvisto della prevista copertura assicurativa. Per questo motivo, oltre alla sanzione (da 2046 a 8186 euro) prevista per la violazione dell’art. 176 del Codice della Strada, all’uomo è stata contestata la sanzione amministrativa di 866 euro con contestuale sequestro amministrativo del veicolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*