Controlli nel fine settimana, il bilancio dei Carabinieri di Perugia

 
Chiama o scrivi in redazione


Controlli nel fine settimana, il bilancio dei Carabinieri di Perugia

Due persone denunciate in stato di libertà: una per l’ipotesi di reato di violazione del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa e minaccia e una per l’ipotesi del reato di truffa e sostituzione di persona. E poi ancora una sanzione per violazioni al Codice della Strada, per utilizzo di un veicolo con targa falsa. E’ quanto fatto dai Carabinieri di Perugia nel fine settimana.

Un massiccio dispositivo di pattuglie dislocate sull’acropoli e sull’hinterland perugino ha permesso anche di controllare 51 autovetture e 111 persone e di arrestare un tunisino, in esecuzione all’ordine di carcerazione emesso il 12 giugno scorso, dovendo espiare pena residua di 2 anni, 4 mesi e 17 giorni di reclusione, per violazione normativa sugli stupefacenti.

I Carabinieri della Sezione Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Perugia, inoltre, nel corso della nottata del 12 giugno hanno denunciato in stato di libertà, per violazione della legge sull’immigrazione, un 35enne marocchino, domiciliato a Marsciano, già noto alle cronache giudiziarie.

I militari, durante un servizio di controllo nei pressi dei giardini pubblici di Via del Macello, hanno proceduto al controllo del cittadino marocchino, il quale, sprovvisto di documenti, non ha saputo fornire una valida giustificazione circa la propria presenza sul posto e, pertanto, è stato condotto in caserma per l’identificazione. Il soggetto, da successivi accertamenti in Banca Dati è risultato inottemperante all’ordine di espulsione dal territorio nazionale emesso dal Questore di Perugia e notificato al 35enne il 29 aprile 2021. Per l’uomo è scattata, pertanto, la denuncia e il contestuale invito a ottemperare all’ordine di espulsione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*