Blitz in un night club, tre “ballerine” impiegate in nero più un evaso

Lui è un albanese agli arresti domiciliari per fatti di droga, ora è in carcere

Night club, tre lavoratori in nero e cliente doveva essere agli arresti
adnkronos

Blitz in un night club, tre “ballerine” impiegate in nero più un evaso

Blitz in un night – Tre lavoratrici (ballerine ndr)  in nero e un cliente, un albanese di 40anni, non doveva essere lì in quanto sottoposto agli arresti domiciliari. È quanto hanno scoperto i Carabinieri della Compagnia di Amelia – in collaborazione con l’ispettorato del lavoro di Terni e il Nas di Perugia – in un night club dell’Amerino. Per il titolare del locale notturno è scattata la denuncia per violazioni riguardanti la sicurezza sul lavoro e per avere impiegato tre lavoratori non regolari.

un sopralluogo in un night club

E come sanzione accessoria, è stata applicata la sospensione dell’attività imprenditoriale, anche a seguito di ulteriori violazioni inerenti la sicurezza sul lavoro. Per quanto concerne l’albanese, che era sottoposto alla misura alternativa della libertà personale, aveva l’obbligo di restare a casa dalle 21 alle 7 del mattino, causa violazioni alla disciplina sugli stupefacenti.

L’uomo è stato rintracciato dopo che aveva tentato di eludere i controlli e di conseguenza gli è stato revocato il beneficio in atto e trasferito in carcere a vocabolo Sabbione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*