Avvicendamento al comando dell’operazione strade sicure

 
Chiama o scrivi in redazione


Avvicendamento al comando dell’operazione strade sicure

Avvicendamento al comando dell’operazione strade sicure

Continua senza soluzione di continuità l’efficiente sinergia fra Forze dell’Ordine ed Esercito Italiano. E’ oramai da tempo che, l’azione coordinata dei militari dell’Esercito Italiano, caposaldo dell’Operazione Strade Sicure e gli operatori delle Forze dell’Ordine, ha consolidato ottimi risultati sotto il profilo di una reale e concreta opera di prevenzione sul territorio, resa possibile anche dall’impiego urbano degli equipaggi delle Forze Armate.

© Protetto da Copyright DMCA

Infatti, l’Operazione Strade Sicure continua a rappresentare, la più capillare e longeva operazione delle Forze Armate sul Territorio Nazionale, al fianco di Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri in conformità al Piano di Controllo del Territorio, in funzione di prevenzione della criminalità e del terrorismo in numerose città italiane fra cui Perugia.

Nel Capoluogo il personale delle Forze Armate dell’Esercito Italiano ha apportato un prezioso contributo all’opera di controllo del territorio già effettuata dalle Forze dell’Ordine, con particolare riferimento ad alcune aeree della città come il quartiere di Fontivegge.

Come noto, le Forze militari impiegate nella citata operazione sono soggette ad un periodico avvicendamento, unitamente ai loro Comandanti sul campo.

In considerazione del prossimo avvicendamento al Comando dell’Operazione Strade Sicure in questa Provincia, il Questore di Perugia, dr. Antonio Sbordone, ha incontrato il Comandante Umbria-Marche della “Task Force 3”, di stanza operativa presso la Caserma dell’Esercito Italiano Gonzaga di Foligno., Colonnello Emilio Giglio, per ringraziarlo del lavoro svolto e degli ottimi risultati conseguiti dai propri uomini impiegati nella provincia perugina, sempre a fianco delle Forze dell’Ordine per garantire la sicurezza dei cittadini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*