Vincenzo Nazzaro, colonnello Esercito, nuovo comandante “Strade Sicure”

Negli ultimi 4 mesi, sono state svolte oltre 2.700 attività di vigilanza fissa e dinamica

 
Chiama o scrivi in redazione


Vincenzo Nazzaro, colonnello Esercito, nuovo comandante “Strade Sicure”
Colonnello Vincenzo Nazzaro,

Vincenzo Nazzaro, colonnello Esercito, nuovo comandante “Strade Sicure”

Il Colonnello Antonio D’Agostino, comandante del 3° Reggimento Genio Guastatori di Udine, ha ceduto, nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”, il comando del Raggruppamento “Umbria-Marche” al Colonnello Vincenzo Nazzaro, Comandante del Comando Militare Esercito “Umbria”.

Il Raggruppamento “Umbria-Marche”, che annovera tra i propri ranghi anche i Granatieri del 2° battaglione “Cengio” di Spoleto (PG), sotto il comando del Col. D’Agostino, ha quotidianamente garantito – in concorso e in stretto coordinamento con le Forze dell’ordine – la vigilanza a siti e obiettivi sensibili nelle provincie di Perugia e Macerata, al fine di contrastare e prevenire atti criminosi e di terrorismo, ingressi non autorizzati nelle zone rosse del cratere sismico, oltre all’attività di controllo per il rispetto delle misure governative di contenimento e contrasto alla diffusione del Covid-19.

In particolare, negli ultimi 4 mesi, sono state svolte oltre 2.700 attività di vigilanza fissa e dinamica, con 2.000 veicoli controllati, oltre 5.000 identificazioni che hanno portato a 4 denunce. Inoltre, a Perugia, i militari dell’Esercito hanno apportato un prezioso contributo all’attività di prevenzione e controllo del territorio mediante l’attività di pattugliamento, evidenziando l’azione coordinata e la stretta sinergia con le Forze di Polizia per garantire la sicurezza dei cittadini.

Il Colonnello Nazzaro, subentrante, già responsabile degli aspetti territoriali dell’Esercito in Umbria, avrà il comando di circa 145 militari per l’espletamento dei compiti previsti dall’operazione ed in aderenza alle indicazioni delle Autorità Prefettizie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*