A Fontivegge di Perugia, più telecamere per la videosorveglianza

 
Chiama o scrivi in redazione


A Fontivegge di Perugia, più telecamere per la videosorveglianza

A Fontivegge di Perugia, più telecamere per la videosorveglianza

Previsti interventi tecnici per installare dei nuovi occhi elettronici in cinque punti, quelli dove continuano a spuntare criticità per le cattive frequentazioni e anche per la piaga dello spaccio. A raccontare il nuovo giro di vite è un’ordinanza della struttura Sicurezza del Comune, che dispone modifiche alla viabilità perché «verranno eseguiti lavori per l’installazione di impianti di videosorveglianza in via Campo di Marte, via Canali, via Scalvanti, piazza Fonti di Veggio e via Busti» come da comunicazione dell’unità operativa Sistemi, energia e smart city. Tecnici al lavoro oggi e domani.

Nel dettaglio le modifiche alla viabilità riguarderanno, nella fascia oraria 8-18, la soppressione di 3 stalli di sosta in via Campo di Marte (intersezione con via Scalvanti), 2 in via Busti e il restringimento delle corsie di marcia in via Campo di Marte, piazza Fonti di Veggio e via Busti (nei tratti interessati dai lavori).

SEGNALE POSITIVO Un segnale positivo per una fetta di città che attende l’avvio dei primi grandi cantieri previsti con i fondi del bando periferie. Grossi lavori che permetteranno alla zona attorno alla stazione di entrare nel vivo del rilancio dopo anni di continui problemi. Gli ultimi, con l’ennesima rissa, proprio pochi giorni fa nella zona delle fermate dei bus. Questo è quanto scriveva Il Messaggero di Oggi.

“La sicurezza di Perugia è sempre stata al centro dell’azione amministrativa e politica di Fratelli d’Italia; gli interventi di installazione delle telecamere per la videosorveglianza a Fontivegge attestano la validità di quanto finora fatto.” Quesot è ciò che scrive Fratelli d’Italia, compiacendosi di tutto.

In una nota stampa i consiglieri comunali di FdI rimarcano come “i lavori, che si inseriscono nel più ampio progetto di Riqualificazione Urbana previsti dal Bando Periferie cui il Comune di Perugia ha partecipato con diversi progetti e che sono ora  coordinati dall’Assessore all’urbanistica Margherita Scoccia, mirano ad intervenire in modo puntuale e mirato in tutte quelle zone della città in cui è necessario il recupero del tessuto sociale, economico ed infrastrutturale.”

Già nella scorsa consiliatura Fratelli d’Italia – unica forza politica a muoversi in tale direzione – rinunciò ai fondi pubblici spettanti previsti per le proprie attività istituzionali in favore del finanziamento di progetti per la sicurezza ed il potenziamento della videosorveglianza in tutto il territorio urbano. Giusto quindi ” concludono ” proseguire con costanza e impegno in questa direzione.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*