Stanziati i fondi per il restauro e la messa in sicurezza di 19 Chiese

Stanziati i fondi per il restauro e la messa in sicurezza di 19 Chiese

Approvati dal Ministero dell’Interno, su proposta della Prefettura di Perugia, i progetti predisposti  dalla Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio dell’Umbria per il restauro e la messa in sicurezza di ben 19 Chiese perugine appartenenti al patrimonio del Fondo Edificio di Culto (FEC).


Fonte: Prefettura di Perugia


Per la realizzazione dei progetti, che consentiranno di provvedere a manutenzioni straordinarie e restauri della gran parte delle 23 Chiese del FEC presenti in provincia, si potrà disporre di un finanziamento complessivo di circa 3,7 milioni di euro, rinveniente  per oltre il 60% dalle misure previste nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) attivate dal Ministero dell’Interno per il finanziamento di interventi sul patrimonio FEC.

I progetti ammessi al finanziamento riguardano in particolare:

  • Perugia: Chiese del Gesù e di San Severo;
  • Cascia: Chiesa di Sant’Agostino;
  • Cerreto di Spoleto: Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli;
  • Citerna: Chiese di San Francesco e del SS. Crocifisso;
  • Città di Castello: Chiese di San Domenico, San Francesco, Santa Chiara delle Murate e Santa Maria delle Grazie;
  • Città della Pieve: Chiesa di Santa Lucia;
  • Corciano: Chiesa di Sant’Agostino;
  • Massa Martana: Chiese di Santa Maria della Pace e di San Pietro;
  • Montefalco: Chiesa di San Fortunato;
  • Sigillo: Chiese di Sant’Anna e di Sant’Agostino;
  • Spello: Chiesa di Vallegloria;
  • Spoleto: Chiesa di San Paolo Vineas.

[1] Il FEC è un ente dotato di personalità giuridica gestito dal Ministero dell’Interno ed amministrato, a livello provinciale, dalle Prefetture, con il compito di valorizzare il  ricchissimo patrimonio di chiese, moltissime di notevole valore storico-artistico, precedentemente appartenenti ad enti ecclesiastici soppressi dallo Stato nella seconda metà dell’ottocento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*