Porta Santa Susanna 24 maggio Il mondo che passa per Assisi

Porta Santa Susanna 24 maggio Il mondo che passa per Assisi

Nella conferenza di venerdì 24 maggio alle ore 21,00 del ciclo culturale, che l’Associazione Porta S. Susanna ha voluto dedicare quest’anno al tema “Volti di Perugia e dell’Umbria. Storie di uomini e di donne tra passato e presente”, si parlerà dell’intera vicenda esistenziale di Mary Emlen Lowell in Berkeley, nata a Boston nel 1884 e discendente di uno dei più antichi rami della migliore borghesia imprenditoriale americana del XVIII secolo, è stata un’avventura culturale di enorme ampiezza e di rarissima sorte.

Via Tornetta 7 (adiacente parcheggio Pellini) – Perugia Conferenza con Fabio Melelli e Ezio Ranaldi

Assisi, già notissima a livello internazionale dalla fine dell’800, con Mary Lowell Berkeley – le cui amicizie raggiungevano alcuni Presidenti degli Stati Uniti, i Pari inglesi, e i maggiori artisti mondiali in tutti i campi – conobbe con francescana discrezione il soggiorno meravigliato di una serie straordinaria di personaggi: da Bernard Berenson, che qui era di casa, a Beniamino Gigli, a Yehudi Menuhin, a M. L. Rostropovich e così via. Mary Berkeley, buona pittrice e poetessa, cresciuta negli ambienti intellettualmente più dinamici della Boston dei suoi tempi, si interessò anche di cinema, ed è sua la produzione del film girato in gran parte ad Assisi “Peppino e Violetta” del 1951, interpretato da un cast di prim’ordine, sotto la direzione di Maurice Cloche.

Un momento di conviviale amicizia concluderà la serata L’ingresso è libero, tutte e tutti sono cordialmente invitati

Commenta per primo

Rispondi