XI° edizione de “L’Umbria che Spacca” 

Riconfermati per il 2024 il “Garden Stage” e “La Galleria che Spacca”. Dopo la line-up del Main Stage ai Giardini del Frontone svelati gli artisti che si esibiranno all’alba all’Orto Medievale (Casadilego, Micah P. Hinson, Any Other) e il pomeriggio alla Galleria Nazionale dell’Umbria (Enrico Nigiotti, Dente, Michelangelo, Nada).

XI° edizione de "L'Umbria che Spacca"

XI° edizione de “L’Umbria che Spacca”

Sono 8 i palchi che quest’anno andranno ad arricchire e caratterizzare l’undicesima edizione de “L’Umbria che Spacca” in programma a Perugia dal 3 al 7 luglio 2024.

Oltre al palco principale dei Giardini del Frontone, quello dove si svolgeranno i concerti serali già annunciati, il festival ripropone gli ormai immancabili “La Galleria che Spacca” e il “Garden Stage”. Due “navi” che si aggiungono alla flotta pronta a navigare i mari della musica.

Tornano quindi gli eventi realizzati in collaborazione con la Galleria Nazionale dell’Umbria. L’inestimabile patrimonio artistico del museo perugino accoglierà gli artisti e farà da cornice alle loro esibizioni: Enrico Nigiotti (giovedì 4 luglio), Dente (venerdì 5 luglio), Michelangelo (sabato 6 luglio) e Nada (domenica 7 luglio). A partire dalle 17, il nuovo direttore della Galleria, Costantino D’Orazio, condurrà delle interviste agli artisti prima di una loro piccola live session.

Per il terzo anno di fila torna anche il “Garden Stage”, in collaborazione con il CAMS – Centro di Ateneo per i Musei Scientifici, con i suoi suggestivi concerti all’alba a partire dalle ore 6 di mattina. L’Orto Medievale di Perugia, all’interno del complesso monumentale di San Pietro e accanto ai Giardini del Frontone, si offre ancora una volta come cornice per accompagnare le colazioni di Ponte Solidale, le sessioni di Yoga a cura di Luna.Yoga e ovviamente i concerti di artisti incredibili: Casadilego (venerdì 5 luglio), Micah P. Hinson (sabato 6 luglio), Any Other (domenica 7 luglio).

“L’Umbria che Spacca” è ideato, sviluppato e promosso dall’associazione culturale Roghers APS che afferma: “Ogni anno in più per noi è sempre un’occasione di crescita, anche come palchi, e questo ci ha permesso di conquistare la fiducia non solo degli artisti, ma anche del pubblico, ormai proveniente da tutta Italia. L’augurio anche per l’edizione che si appresta ad iniziare è che l’arte, la bellezza e la carica che cerchiamo di portare per le vie della città e nelle sue straordinarie location possa incontrare quante più persone possibili e renderle felici”.

Il cast artistico di questi due palchi va quindi ad arricchire la lineup principale di altissimo livello in programma nel Main Stage del Frontone: si va infatti dal cantautorato (Colapesce Dimartino, 3 luglio), al pop da classifica (Mahmood, 5 luglio), passando per l’indie (Fulminacci, 4 luglio), il rap (Salmo e Noyz Narcos, 6 luglio), e che terminerà la domenica 7 luglio con il concerto punk di La Sad, Vanilla e Bambole di Pezza ad ingresso gratuito.

I biglietti del festival sono in prevendita online su www.umbriachespacca.it e nei punti vendita autorizzati.

Numerose le istituzioni e i partner che accompagnano questa undicesima edizione del festival, realizzato con il sostegno e il patrocinio di Regione Umbria e Comune di Perugia; con il sostegno della Fondazione Perugia; in collaborazione con Galleria Nazionale dell’Umbria; con il patrocinio di Università degli studi di Perugia, Adisu Umbria, Fai – Fondo Ambiente Italiano Delegazione di Perugia, Fai – Fondo Ambiente Italiano Giovani Delegazione di Perugia; come sponsor Mastri Birrai Umbri e Coop Centro Italia; con Radio Subasio come Radio Ufficiale; come partner Testone; finanziato dall’Unione europea – NextGenerationEU.

 

Per ulteriori informazioni:
Sito: www.umbriachespacca.it
Facebook: www.facebook.com/UmbriaCheSpacca/
Instagram: www.instagram.com/umbriachespacca/

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*