Dalla “Stravagante Notte di Mamma Natale” un aiuto per “Forza Nico”

La famiglia di Paolo Rossi e la Montemorcino Calcio insieme per aiutare Nicolò. Maria Vittoria e Federica Cappelletti, rispettivamente figlia e coniuge, del campione del Mondo 1982, hanno deciso di portare in scena a Perugia la “Stravagante Notte di Mamma Natale”, una fiaba ideata dalla bambina e scritta dalla nota giornalista, da cui poi è nata una rappresentazione teatrale. L’evento culturale, che si è tenuto domenica 28 dicembre al teatro “Brecht” di San Sisto, è stato promosso in collaborazione con la Montemorcino Calcio, con l’obiettivo di raccogliere fondi a favore di Nicolò, giovane atleta rossoblu che sta combattendo contro un male subdolo e spietato. Grazie alla generosità delle famiglie di Montemorcino e più in generale al buon “cuore di Perugia”, Nicolò e la sua famiglia possono già far conto su un bel gruzzoletto (circa cinquemila euro), che vuole essere una base di partenza per garantire un futuro migliore allo stesso bambino. Alla serata non poteva certo mancare Paolo Rossi, che ha avuto il piacere di vedere nuovamente all’opera il prodotto del “genio fiabesco” di moglie e figlie (perchè anche la secondogenita Sofia Elena, sul palco ha rivendicato il suo sostegno alla causa culturale), e di riabbracciare Nicolò, conosciuto in occasione della recente manifestazione Giochi senza Barriere. “Sono quelle cose che nascono dai bambini – ha precisato il Campione del Mondo 1982 – e che con piacere abbiamo sostenuto. Mia figlia un giorno ha chiesto a mia moglie il perchè esistesse solo Babbo Natale e non una Mamma Natale. Da lì è nato un testo, scritto da Federica e una rappresentazione che con piacere abbiamo portato a Perugia per sostenere Nicolò”. La “Stravagante Notte di Mamma Natale” è diventata anche un libro, distribuito tra il numeroso pubblico presente, quale ricordo tangibile di una serata che Nicolò e la sua famiglia difficilmente dimenticheranno. “Abbiamo realizzato un sogno – ha ammesso il Presidente della Montemorcino Calcio, Stefano Bulletti – che è quello di aver concretamente aiutato Nicolò, al di là del grande sostegno morale che gli abbiamo testimoniato in questi mesi difficili”. A fare da trade union tra l’ennesima testimonianza di solidarietà della società rossoblu e il talento culturale delle “donne di casa Rossi”, ci ha pensato Gianluca Laurenzi, avvocato perugino, amico da sempre di Federica Cappelletti e consigliere proprio della Montemorcino Calcio.  “Le famiglie di Montemorcino e Perugia hanno dimostrato di avere un grande cuore. Ringrazio sentitamente quanti hanno sostenuto questa nostra iniziativa e dato un ulteriore messaggio di speranza a Nicolò”. Nella fase di presentazione dello spettacolo, c’è stato spazio per dare il giusto riconoscimento anche al contributo fornito da: Comune di Perugia, che ha patrocinato l’evento, dal Teatro Stabile di Innovazione “La Fontemaggiore”, da Don Paolo De Grandi della Parrocchia di Campo Luci (AR), da Simone Vannelli dell’associazione “Vento d’amore”, da Augusto Bianciardi, curatore dell’opera, da Matteo Marsan, regista e protagonista dello spettacolo, da Caterina Betti, dall’avvocato Alessia Traversini, dal dott. Luca Michienzi e dall’aziende perugine, B-Trade, complementi di arredo in cartone ondulato di S. Andrea delle Fratte e Centro Estetico Panarea di Via Settevalli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*