Terrore e orrore nel treno regionale Ancona Roma, spintoni, urla e sangue VIDEO

L’arrivo alla stazione di Foligno ha rappresentato la fine di un incubo

Terrore e orrore nel treno regionale Ancona Roma, spintoni, urla e sangue

Terrore e orrore nel treno regionale Ancona Roma, spintoni, urla e sangue

PERUGIA – Un vero e proprio terrore sul treno regionale 2321 Ancona-Roma.  Due stranieri sono saliti ubriachi hanno cominciato ad insultarsi e a ferirsi con i vetri di una bottiglia in frantumi. Spintoni, urla e fendenti al volto e alla braccia.

Il viaggio sul regionale che all’alba ferma a Foligno si è trasformato in un film dell’orrore fino a quando non è stato tirato il freno d’emergenza.

A guidare il convoglio un capotreno donna di 40 anni che ha gestito con professionalità un’emergenza di questo tipo e ha chiesto il supporto al macchinista.

L’arrivo alla stazione di Foligno ha rappresentato la fine di un incubo. Ad attenderli sul piazzale le forze dell’ordine e un’ambulanza. Sulle pareti e i sedili tracce di sangue e vetri che sono stati ripuliti dal personale di Trenitalia. Il treno è ripartito con un’ora di ritardo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*