Il Perugia torna in serie C, dramma ai rigori, niente da fare, Pescara resta in B

 
Chiama o scrivi in redazione


Il Perugia torna in serie C, dramma ai rigori, niente da fare, Pescara resta in B
ph Roberto Settonce (foto di andata)

Il Perugia nell’inferno della Lega Pro. Bonaiuto e Iemmello, errori dal dischetto

di Clero Bertoldi

PERUGIA – Il Perugia si suicida sbagliando, ai calci di rigore, due penalty in un finale da cardiopalma (con Buonaiuto e Iemmello), dopo aver giocato una partita maschia, di cuore e di coraggio, rimettendo in parità il risultato per quanto riguarda il calcio giocato.
É stata una retrocessione annunciata nell’ultima parte di campionato, quella dei biancorossi, con una serie di errori, in primis da parte del club che, dopo il Covid 19, ha perso completamente la trebisonda.
Nella gara di ritorno la formazione umbra ha messo in campo un importante ardore agonistico. ma era troppo tardi, purtroppo. Il Pescara ha giocato meglio, tuttavia i biancorossi, determinati, hanno sfruttato i calci piazzati. Così, nonostante gli ospiti fossero passati in vantaggio per primi, con un gol di Pucciarelli (servito su un piatto d’argento da Galano), gli umbri hanno centrato la rimonta. Con gol che portano le firme di Kouan prima e di Mazzocchi, poi, nel finale del primo tempo.
La squadra di Sottil ha mantenuto sempre il pallino del gioco, senza però impensierire più di tanto Vicario (autore comunque di interventi significativi). Si é andati ai supplementari nel corso dei quali sono capitate ghiotte palle gol (una a Iemmello). Non aver realizzato le occasioni capitate, ha costretto i biancorossi ai calci di rigore per decider tra il Paradiso e l’Inferno. Santopadre, che era in panchina, a quel punto ha lasciato il terreno di gioco. Gorse per scaramanzia. Dal dischetto sono andati a segno Mazzocchi e Carraro, Ma tra di loro Buonaiuto e Iemmello si sono lasciati incantare da Fiorillo. Al contrario i pescaresi sono andati a segno con Busellato, Melegoni, Mumushaj, Masciangelo ed hanno fallito la seconda esecuzione con Galano. Dragomir, indicato come quinto dei perugini, non ha potuto calciare il suo penalty, ormai inutile.
Ora si aprono scenari preoccupanti per il futuro. La piazza rumoreggia e contesta pesantemente il presidente. Vorrebbe un cambio di gestione. Santopadre ha già risposto che non intende passare la mano. Il futuro resta incerto.

GOAL DEL PESCARA! Il rigore decisivo è segnato da Masciangelo. 2-4. Il Pescara è salvo, il Perugia retrocede in Serie C!

GOAL DEL PERUGIA. Carraro batte Fiorillo. 2-3!

GOAL DEL PESCARA! Segna Memushaj. Allungano gli abruzzesi: 1-3!

FIORILLO PARA ANCHE SU IEMMELLO! Pescara sempre in vantaggio per 2-1!

GOAL DEL PESCARA! Melegoni va a segno. 1-2 Pescara!

FIORILLO DICE DI NO A BUONAIUTO! Sbaglia anche il Perugia. Sempre 1-1!

VICARIO PARA SU GALANO! Sbaglia il Pescara. Si resta sull’1-1!

GOAL DEL PERUGIA! Mazzocchi spiazza Fiorillo. 1-1!

GOAL DEL PESCARA! Segna Busellato. 0-1!


Perugia-Pescara 2-1 (ai rigori 4-5)
PERUGIA (3-4-1-2): Vicario 6.5; Rosi 6 (al 35′ st Falzerano 6) Gyombér 6.5 Sgarbi 6; Mazzocchi 6.5 Kouan 6.5 (28′ st Carraro 6) Dragomir 6 Nzita 6; Nicolussi 6 (8′ st Buonaiuto 6); Falcinelli 6.5 (28′ st Iemmello 6) Melchiorri 7 (9′ pts Konate 6). A disp.: Fulignati, Albertoni, Righetti, Capone. All.: Oddo 6.
PESCARA (4-3-2-1): Fiorillo 6; Zappa 6 Campagnaro 6.5 (8′ sts Scognamiglio 6) Bettella 6.5 Masciangelo 6; Memushaj 6 Palmiero 6.5 (18′ st Busellato 6) Kastanos 6.5 (8′ sts Melegoni 6); Galano 6.5 Pucciarelli 6.5 (43′ st Clemenza 6); Maniero 6.5 (43′ st Bocic 6). A disp.: Alastra, Del Grosso, Elizalde, Bruno, Pavone, Crecco, Belloni. All.: Sottil 6.
ARBITRO: Aureliano 6.5.
Guardalinee: Pagliardini e Fiore.
Quarto uomo: Ghersini.
Var: Sacchi.
Avar: Rapuano.
MARCATORE: Pucciarelli al 15′ pt., Kouan al 18′ pt., Melchiorri al 40′ pt
CALCI DI RIGORE: Busellato (Pes), Mazzocchi (Pg), Galano (Vicario para, Bionaiuto (Fiorillo para), Melegoi, Iemmello (Fiorillo para), Memushaj, Carraro, Masciangelo.
AMMONITI: Gyomber, Kouan, Mazzocchi, Memushaj, Melchiorri, Maniero, Sottil, Carraro, Clemenza, Scognamiglio.
NOTE. Ang.: 8-7 per il Pescara. Rec.: 3′ pt, 6′ st.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*