Piano rifiuti Umbria, secondo presidio di tutti i Comitati ambientali

Piano rifiuti Umbria, secondo presidio di tutti i Comitati ambientali

Il secondo presidio di tutti i Comitati ambientali umbri si è tenuto al Broletto a Perugia. I comitati sotto gli uffici regionali per la conferenza decisoria per la Valutazione Ambientale Strategica (VAS) relativa al nuovo “piano regionale di gestione integrata dei rifiuti”.
“La presenza dei Comitati è forte e determinata, a sostegno della richiesta di cambiare radicalmente rotta sulla gestione dei rifiuti in Umbria, perché il “nuovo” piano è tragicamente vecchio. Ha detto l’avvocato Valeria Passeri. Prevede, infatti, l’ampliamento delle discariche e la costruzione di un ulteriore inceneritore. Senza dimenticare che a Gubbio si intende usare i due cementifici anche per bruciare rifiuti. Questi sono strumenti che, com’è ormai noto, presentano gravi problematiche per la salute dei cittadini”.
Riduzione dei rifiuti, raccolta differenziata di qualità, recupero, riciclo, riparazione e riuso: queste sono le strategie a cui si punta a livello europeo e che sono riassunte nella dettagliata proposta per la gestione virtuosa dei rifiuti che il Comitato umbro Rifiuti Zero presentò nel 2020 all’assessorato regionale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*