Infrastrutture Alta Umbria, Biagioli (Uil): “Bene l’interesse della Regione, si avvii dialogo anche con i sindacati”

 
Chiama o scrivi in redazione


CITTA’ DI CASTELLO – “Non può che essere salutato con favore l’impegno della Giunta regionale per la situazione ferroviaria dell’Alta Umbria. L’auspicio è che all’interlocuzione con i cittadini possa seguire anche un confronto con le parti sociali proprio in merito al sistema infrastrutturale ma anche a tutto il sistema economico dell’Alta Umbria”. Così Federico Biagioli, responsabile Uil Alta Umbria, commentando l’annuncio della tavola rotonda del prossimo 28 gennaio tra l’assessore regionale Enrico Melasecche e i cittadini.

“L’impegno di gestire e migliorare la situazione infrastrutturale dell’Alta Umbria va nella direzione giusta – prosegue Biagioli – ma è opportuno rilanciare e avviare anche una concertazione con il sindacato per il rilancio di tutto l’Alto Tevere e l’Alto Chiascio, che costituiscono un crocevia strategico per tutto il Centro Italia. E’ per questo che sviluppare, completare e implementare il sistema infrastrutturale è necessario per la qualità della vita dei cittadini, ma è altrettanto utile al sistema delle imprese come volano di rilancio della crescita e dell’occupazione. L’impegno è quello di creare un sistema regionale virtuoso, per impostare un futuro solido alle prossime generazioni, che potranno così evitare di emigrare”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*