Agricoltura e innovazione Commissione europea sceglie modello Umbria

Agricoltura e innovazione Commissione europea sceglie modello Umbria

Agricoltura e innovazione Commissione europea sceglie modello Umbria

“L’Umbria, grazie al grande lavoro svolto per sostenere l’innovazione in agricoltura con il Programma di sviluppo rurale, è stata scelta dalla Commissione Europea, Direzione Generale Agricoltura, per ospitare il seminario ‘Gruppi Operativi per l’innovazione, dai progetti all’impatto. Costruire un ecosistema innovativo per il futuro’ che si terrà mercoledì 17 e giovedì 18, a Spoleto”.

Così l’assessore regionale all’Agricoltura, Fernanda Cecchini, presenta l’evento europeo sull’innovazione in agricoltura  ospitato dalla Regione Umbria in collaborazione con la Rete Rurale Nazionale italiana e il Ministero delle politiche agricole, che vedrà esperti provenienti da 24 Paesi Membri dell’Unione Europea esaminare e condividere, insieme alla Commissione Europea, le esperienze dei Gruppi Operativi, spina dorsale del nuovo strumento comunitario che prende il nome di Partenariato Europeo per l’Innovazione in agricoltura Pei-Agri.

     Il Pei-Agri promuove partenariati costituiti tra imprese, mondo della ricerca ed esperti dei vari settori dell’agroalimentare per sviluppare progetti innovativi con risorse del Programma di Sviluppo Rurale e che rappresentano un elemento chiave della Politica Agricola Comune.

   “L’Umbria – rileva l’assessore – ha sempre creduto nell’importanza dell’innovazione e trasferimento della ricerca nel settore agricolo e nell’industria di trasformazione, tanto che vi ha destinato 30 milioni di euro della programmazione del Programma di sviluppo rurale 2014-2020, dopo averne investiti oltre 20 nella precedente programmazione”.

A Spoleto – spiega – la rete europea del Pei-Agri si incontrerà per condividere idee e collaborare a trovare soluzioni innovative partendo dall’esame dei risultati ottenuti. I partecipanti, provenienti da tutta Europa, visiteranno nel pomeriggio di mercoledì 17 cinque Gruppi Operativi finanziati dal Programma di sviluppo rurale 2014-2020 che stanno portando avanti progetti innovativi che vanno dall’agricoltura di precisione alla logistica di filiera, dalla prevenzione delle fitopatie alla produzione di materie plastiche da sottoprodotti agricoli, realizzati da partenariati in cui sono presenti centinaia di aziende, oltre ad alcuni Dipartimenti dell’Università degli studi di Perugia”.

Tra i Gruppi Operativi visitati il pomeriggio del 17 – dice l’assessore Cecchini -, mi piace ricordare quello coordinato da una azienda caseraria e che interesserà lo stabilimento di Norcia dove viene sviluppato un progetto per aumentare l’efficienza delle filiere agroalimentari. La visita darà modo ai partecipanti di conoscere quanto è stato e viene fatto, anche grazie ai fondi europei, per il rilancio dell’agricoltura e della zootecnia umbra dopo il sisma del 2016 che ha particolarmente colpito la Valnerina”.

Il seminario europeo si aprirà alle 9 di mercoledì 17 (all’Albornoz Palace Hotel di Spoleto) con i saluti dell’assessore regionale Fernanda Cecchini e di Kerstin Rosenow, capo unità Ricerca e innovazione della Direzione generale Agricoltura e sviluppo rurale della Commissione Europea. È prevista, fra gli altri, la presenza del sottosegretario all’Agricoltura Alessandra Pesce. Al dibattito sono stati invitati a partecipare i partner dei Gruppi operativi dei Pei, agricoltori, consulenti, imprenditori e ricercatori.

Nella giornata conclusiva del 18 (fino alle ore 13) si farà il punto su quanto appreso dai Gruppi operativi: risultati, successi, networking e collaborazione. Per i partecipanti è stata organizzata, nel pomeriggio di martedì 16, una visita guidata ad Assisi.

Euronews Live

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*