Vescovo Norcia, non conferma Legnini è schiaffo a gente

Vescovo Norcia, non conferma Legnini è schiaffo a gente

Vescovo Norcia, non conferma Legnini è schiaffo a gente

“La non riconferma di Giovanni Legnini alla guida della Struttura commissariale per la ricostruzione post sisma è uno schiaffo alle popolazioni terremotate”: a dirlo è il vescovo della diocesi Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, commentando l’avvicendamento con il senatore Guido Castelli. “Non ho nulla contro il nuovo commissario, che per altro non conosco – ha spiegato – ma credo che l’operazione sia figlia di una politica scellerata e di basso livello che passa sopra le teste della gente”. “Il Governo ci spieghi il senso di questi avvicendamento, visti i risultati ottenuti in questi anni dal commissario Legnini”, ha detto ancora monsignor Boccardo. “Legnini – ha proseguito – ha dimostrato di essere persona seria e capace. La sua sostituzione offende le differenze dei cittadini”.

1 Commento

  1. Affermare che “l’operazione sia figlia di una politica scellerata e di basso livello” è cosa che non si addice ad un Prelato che ricopre una carica molto importante. Parlare di politica scellerata e di bassi livello è un’offesa nei confronti di un governo democraticamente eletto e degli elettori che lo hanno scelto.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*