Trasferimento del mercato ortofrutticolo Terni, asta pubblica andata deserta


Scrivi in redazione

Trasferimento del mercato ortofrutticolo Terni, asta pubblica andata deserta

Da Emanuele Fiorini (Uniti per Terni)
L’asta pubblica per l’assegnazione di cinque lotti legati al trasferimento del mercato ortofrutticolo, necessario per la realizzazione del Palasport al Foro Boario, è andata deserta. Ma nello specifico, di cosa stiamo parlando considerando – e lo ribadisco -che l’iter del Palasport non è legittimo?

Non comprendo come sia possibile che un’Amministrazione, dall’oggi al domani, si permetta di distruggere l’identità dei propri cittadini.

Voglio sottolineare le parole in merito alla realizzazione del Palasport, in IV Commissione Consiliare, del Dirigente Giorgini (nominato tale con una procedura alquanto diversa dalla solita prassi utilizzata per altri Dirigenti, nonché RUP del palazzetto): ‘nel bilancio riequilibrato 2018 era stata prevista la realizzazione del palasport tramite la vendita di beni Comunali per l’intero importo che spetta all’Amministrazione per la realizzazione’.

Chiedo al Commissario mandato a Terni dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per controllare il bilancio riequilibrato e i conti delle partecipate, di verificare pure questa situazione. Anche se, lo ripeto per l’ennesima volta, il contributo spettante all’ente doveva esserci già al momento della pubblicazione del bando. A mio avviso il progetto non è realizzabile e va fermato, perché ci sono i presupposti per un possibile danno erariale. Spero che l’ente preposto al controllo faccia prima possibile luce sulla vicenda.

L’Amministrazione pensi alle cose serie, cose concrete e realizzabili per il bene della comunità. Ai ternani non servono nuove piazze, come quella che si vorrebbe realizzare a fianco del Comune, che potrebbe favorire imprenditori, ma non certo migliorare la situazione di tante famiglie che faticano ad arrivare alla fine del mese. Terni ha bisogno soprattutto di sviluppare occupazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*