Volley, Sir Safety, Perugia da impazzire 3-1 a Civitanova LE FOTO E INTERVISTE

Volley, Sir Safety, Perugia da impazzire 3-1 a Civitanova LE FOTO E INTERVISTE

Volley, Sir Safety, perugia da impazzire 3-1 a Civitanova PERUGIA – Ancora una battaglia di fronte ai quattromila del PalaEvangelisti. I Block Devils scappano 2-0, la Lube reagisce nel terzo, nel quarto decide un break firmato Atanasijevic. Martedì a Civitanova la possibilità di chiudere.

Soliti sette per Bernardi al via. Aprono la pipe di Zaytsev ed il muro di Russell (3-1). Sokolov pareggia (3-3). Nuovo break per Perugia con l’ace di Atanasjevic e l’attacco out di Juantorena (6-3). Out anche Atanasijevic (6-5). Torna a +3 la Sir con l’errore di Kovar (10-7). Mantiene le distanze il muro di Anzani, poi altro ace di Atanasijevic (14-10). Il muro di Podrascanin, poi ace di Anzani (18-12). Bomba dello Zar (20-13). Fuori il primo tempo di Podrascanin (20-15), in rete quello di Cester (22-15). Maniout di Russell e set point Perugia (24-17). La Lube accorcia con il turno al servizio di Juantorena (24-20). Muro di Stankovic (24-21). In rete il servizio di Juantorena, Perugia va avanti (25-21).

Leggi anche: Sir, gara 3 scudetto vinta, battuta Lube

Vantaggio Lube in avvio (2-5) con Bernardi che inserisce Berger per Russell. Proprio il neo entrato austriaco va subito a segno, poi Atanasijevic pareggia (5-5). Sorpasso Sir con il muro di Anzani (6-5). Fuori Kovar (10-8). Fuori Sokolov, +3 Sir (14-11). Parità con i muri di Sokolov e Cester (15-15). Perugia riparte con il muro di Podrascanin (17-15). A segno il contrattacco di Atanasijevic (19-16). Fuori l’opposto serbo (19-18). Ace di Podrascanin (22-19). Fuori il servizio di Juantorena, set point Sir (24-21). Chiude subito Atanasijevic (25-21).

Bell’avvio di Perugia con Anzani protagonista (6-3). L’ace di Junatorena accorcia (7-6). Si torna in parità con l’ace di Sander (10-10). Atanasijevic mantiene il vantaggio dei suoi (14-13). Lo smash di Candellaro porta avanti Civitanova (17-18). Fuori Berger (17-19). Perugia non riesce a ricucire (20-22). Fuori il tocco di seconda di De Cecco (20-23). Fuori anche l’attacco di Zaytsev, set point Lube (20-24). Atanasijevic annulla il primo (21-24). Fuori il servizio di De Cecco, Civitanova accorcia le distanze (21-25).

Avvio a suon di ace da ambo le parti con Atanasijevic che firma il punto del 6-6. Fuori il tocco di Christenson (10-9). Fuori Berger, vantaggio Lube (11-12). Si procede sul filo dell’equilibrio (17-17). Ace, poi contrattacco (dopo grande difesa di Colaci) e poi ancora ace di Atanasijevic (21-17). Quattro errori in battuta consecutivi (23-19). La Lube accorcia con il muro (23-21). A terra Zaytsev, match point Perugia (24-21). Fuori il servizio di De Cecco (24-22). Ace del neo entrato Zhukouski (24-23). Dentro Russell per Atanasijevic. Fuori il servizio di Zhukouski!! (25-23).

Le emozioni del volley.

Quelle provate ieri al PalaEvangelisti scorrono ancora nelle vene. La vittoria di ieri sera della Sir Safety Conad Perugia in gara 3 di finale scudetto contro la Cucine Lube Civitanova se le porteranno dietro per un po’ i quattromila che hanno deciso di passare il sabato sera a Pian di Massiano.

Una grande partita, un grande palcoscenico, una grande vittoria di una grande Perugia che si porta di nuovo avanti 2-1 nella serie che assegna il tricolore.

“La vittoria è certamente la cosa più importante di gara 3”, sentenzia il tecnico Lorenzo Bernardi. “Mi ha fatto piacere soprattutto la reazione della squadra perché qualcuno pensava che il quarto set di gara 2 avesse minato le nostre sicurezze, ma penso che le nostre sicurezze non ci sia niente che ce le possa minare”.

“Abbiamo vinto con il cuore contro una squadra fortissima piena di grandi giocatori”, continua Aleksandar Atanasijevic, Mvp di gara 3. “La differenza in queste partite la fa una palla sola, ieri sera la abbiamo messa a terra noi”.

Questo il breve, per quanto sicuramente sentito, commento di gara 3 perché Perugia stamattina di è svegliata con in testa già a gara 4 in programma dopodomani a Civitanova. Non c’è tempo per pensare ad altro, adesso bisogna recuperare in fretta e non staccare la spina nemmeno per un secondo. La squadra si ritrova oggi pomeriggio al PalaEvangelisti per un lavoro di ordine fisico, domani pomeriggio allenamento tecnico e poi partenza per la vicina Civitanova.

E se Atanasijevic esorta la squadra “a non commettere gli stessi errori fatti in gara 2 ed a provare chiudere la serie”, Lorenzo Bernardi invita tutti a mantenere ben saldi i nervi.

“Stiamo calmi perché non abbiamo vinto ancora assolutamente nulla. Martedì ci aspetta una partita di fuoco a Civitanova e dovremo essere pronti ad affrontarla nel modo più consono e giusto possibile. Adesso è importante recuperare le energie mentali e quelle fisiche, perché sicuramente partite come quelle di ieri provocano un grandissimo dispendio sotto questi aspetti, e poi ritornare bene in clima partita”.

Commenta per primo

Rispondi