Volley, Perugia sull’ottovolante, battuta Cisterna 3-1 nella prima di ritorno di Superlega

 
Chiama o scrivi in redazione


Volley, Perugia sull'ottovolante, battuta Cisterna 3-1 nella prima di ritorno di Superlega
Sir Safety Conad Perugia vs Top Volley Cisterna, 1ª giornata di ritorno, Campionato Italiano di Pallavolo Maschile Superlega Credem Banca presso PalaBarton Perugia IT, 26 dicembre 2019. Foto: Michele Benda [riferimento file: 2019-12-26/ND5_5527-llive]

Volley, Perugia sull’ottovolante, battuta Cisterna 3-1 nella prima di ritorno di Superlega

di Elio Clero Bertoldi
Perde il primo set, ma poi si riprende e, pur soffrendo, infila tre set di fila e con i tre punti rafforza il suo secondo posto solitario, grazie alla sconfitta di Modena a Ravenna.
Sugli scudi Plotnytskyi (il migliore), Atanasijevic (22 punti, uno più del polacco) e il solito Leon. Buono anche il contributo di Ricci (6 punti).
Grande soddisfazione per i 3500 tifosi del Palasport.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – TOP VOLLEY CISTERNA 3-1
Parziali: 24-26; 25-17; 25-21; 25-22
PERUGIA: Ricci 6, De Cecco 1, Tath 4, Russo 4, Atanasijevic 22, Plotnytskyi 20, Colaci (L), Leon 21, Zhukouski, Podrascanin. Non entrati Piccinelli, Hoogendoorn, Biglino (L). All. Heynen
CISTERNA: Karlitzek 16, Szwarc 3, Patry 20, Palacios 13, Rossi 4, Sottile, Rondoni (L), Peslac 2, Van Garderen, Elia 1. Non entrati Rossato, Onwuelo. All. Tubertini
Arbitri: Frapiccini – Canessa
Note: Durata set 32′, 23′, 26′, 29′. Totale 1 e 50 min

PERUGIA – Chiude l’anno con l’ottava vittoria consecutiva in Superlega la Sir Safety Conad Perugia che sconfigge 3-1 al PalaBarton un’ottima Top Volley Cisterna nella prima di ritorno. Match difficile per i Block Devils di coach Heynen che perdono di un’incollatura il primo set e devono dar fondo a tutte le loro energie e qualità per ribaltare il risultato.

A decidere, in una sfida tirata e combattuta, è la battuta bianconera. 9 gli ace messi a segno dalla formazione di casa tra cui i 3 di Leon (compreso quello che chiude il match) ed i 4 dell’Mvp Plotnytskyi che trova la serie decisiva sul finale del quarto set.

Tre Block Devils oltre quota venti alla fine. 22 punti e best scorer, con il 62% in attacco, per Atanasijevic, 21 (con il 64%) i sigilli di Leon, in campo dal secondo set, 20 i marchi del mancino ucraino, giocatore capace di infiammare il folto pubblico presente (oltre tremilacinquecento spettatori) con le sue diavolerie offensive. Da sottolineare anche il rientro in campo di Fabio Ricci (6 punti a referto) dopo il lungo infortunio alla mano e la solita prova concreta di Colaci in seconda linea, sia in ricezione che in difesa.

Esulta e festeggia a fine gara il popolo bianconero che anche stasera, in un giorno di festa, ha risposto presente dando la spinta decisiva dagli spalti per la vittoria dei ragazzi.

Arriva ora, dopo due mesi di fuoco, qualche giorno di meritato riposo per Perugia. Si ferma il campionato per lasciare spazio all’attività internazionale con le qualificazioni olimpiche che vedranno in campo, restando in casa Sir, anche la Serbia di Atanasijevic e Podrascanin. Tutto il resto del gruppo si ritroverà il 31 per la ripresa dei lavori ed avrà due settimane di fila senza impegni ufficiali per poter lavorare fisicamente e con qualità sulla crescita di squadra.

Si torna dunque in campo nel 2020 con il primo impegno ufficiale che sarà giovedì 16 gennaio con la trasferta di Verona. Ma prima, lunedì 6 gennaio, una grande Befana al PalaBarton con il “1° Trofeo Monini” e con il match di respiro internazionale contro lo Skra Belchatow.

IL MATCH

Cambia formazione in avvio Heynen. Taht e Plotnytskyi sono i martelli, Russo ed il rientrante Ricci i centrali. Avvio fulmineo dei bianconeri con Atanasijevic e Taht mattatori (6-0). Invasione di Cisterna (8-1). A segno Plotnytskyi da posto quattro (11-4). Cisterna accorcia con il turno al servizio di Karlitzek (12-8). Ancora il tedesco in pipe (14-11). Atanasijevic chiude da seconda linea e riporta Perugia a +5 (17-12). Un paio di errori nella metà campo bianconera riportano la Top Volley a -2 (18-16). Palcios da posto quattro (19-18). Taht senza paura (20-18), ma Cisterna non molla di un centimetro e con Patry raggiunge la parità (21-21). Il neo entrato Peslac manda avanti gli ospiti (21-22). Plotnytskyi impatta (22-22). Due set point per Cisterna con Patry (22-24). Plotnytskyi e l’ace di Atanasijevic portano il set ai vantaggi (24-24). Elia in primo tempo (24-25). Chiude Patry (24-26).

C’è Leon per Taht nelle file di Perugia in avvio di secondo parziale. Reagiscono i Block Devils con Ricci e gli attacchi di Plotnytskyi (8-4).  Patry accorcia (13-10). Ace di Leon, poi contrattacco di Plotnytskyi (16-10). Ace del martello ucraino (20-14). Maniout di Leon (22-15). Russo chiude il primo tempo e porta Perugia al set point (24-17). Chiude subito Plotnytskyi (25-17).

Terza frazione equilibrata in avvio con Plotnytskyi che chiude il punto del 5-5. Il muro di De Cecco tiene la parità (7-7). A segno Atanasijevic in parallela (11-11). Ace di Plotnytskyi, Perugia mette la testa avanti (14-13). Muro di Russo, +2 Perugia (17-15). Plotnytskyi scuote il PalaBarton con la diagonale stretta del 19-16. Il neo entrato Peslac mette il muro del 19-18. Atanasijevic mantiene il doppio vantaggio per i suoi (21-19). Lanza entra e firma un break importante (23-19). Il muro di Ricci! Set point Perugia (24-19). Al terzo tentativo chiude lo stesso Ricci (25-21).

Bell’avvio di Perugia firmato Leon (4-1). Patry accorcia subito, poi errore di Leon e parità (4-4). Muro di Karlitzek e vantaggio Cisterna (5-6). Ace di Leon (7-6). Leon smarcato da posto uno (10-8). Il muro di Russo chiude la strada a Palacios (13-10). Errore di Atanasijevic (14-13). Doppio muro di Karlitzek e Cisterna va avanti (15-16). Ancora Patry (16-18). Plotnytskyi trova l’ace della parità e poi quello del vantaggio bianconero (20-19). Out Palacios (21-19). Leon con il maniout (22-20). Ancora Leon (23-21). Sempre Leon, match point Perugia (24-22). Ace di Leon, i tre punti sono dei Block Devils (25-22).

I COMMENTI

Fabio Ricci (Sir Safety Conad Perugia): “Sono felice di essere tornato in campo. Abbiamo ridotto i tempi di recupero e ringrazio tutto lo staff medico per il lavoro fatto. Sto bene, sono ovviamente un po’ fuori forma. Ringrazio Vital (heynen, ndr) per avermi messo in campo e ora mi metto al lavoro in questa pausa per farmi trovare pronto alla ripresa. Stasera era importante chiudere l’anno con i tre punti. Non abbiamo giocato la nostra miglior pallavolo, ma è una vittoria importante e che fa morale”.

Daniele Sottile (Top Volley Cisterna): “Stasera ci è mancato quel poco che ci manca spesso. Questa squadra ha lottato in tutti i campi contro tutti, produciamo, ma raccogliamo poco. Peccato perché i risultati danno morale e fiducia. Però siamo una squadra che lotta e lotteremo fino alla fine per portare Cisterna alla salvezza”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – TOP VOLLEY CISTERNA 3-1

Parziali: 24-26, 25-17, 25-21, 25-22

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 22, Russo 4, Ricci 6, Plotnytskyi 20, Taht 4, Colaci (libero), Zhukouski, Piccinelli, Leon 21, Lanza 1, Podrascanin. N.e.: Hoogendoorn, Biglino (libero). All. Heynen, vice all Fontana.

TOP VOLLEY CISTERNA: Sottile, Patry 20, Rossi 4, Szwarc 3, Palacios 13, Karlitzek 16, Rondoni (libero), Elia 1, Peslac 2, Van Garderen. N.e.: Rossato, Onwelo. All. Tubertini, vice all. Pozzi.

Arbitri: Bruno Frapiccini – Maurizio Canessa

LE CIFRE – PERUGIA: 17 b.s., 9 ace, 55% ric. pos., 27% ric. prf., 56% att., 7 muri. CISTERNA: 12 b.s., 1 ace, 42% ric. pos., 16% ric. prf., 53% att., 7 muri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*