Sir. Chiusa la Superlega con battuta d’arresto. Nei quarti c’è Verona

Sir. Chiusa la Superlega con battuta d'arresto. Nei quarti c'è Verona

Sir. Chiusa la Superlega con battuta d’arresto. Nei quarti c’è Verona

– Terzo tie break su tre gare contro Milano per i Block Devils che onorano l’ultima di regular season giocando una sfida vera ed appassionante. Match sulle montagne russe, alla fine la spuntano gli uomini di Piazza di fronte a 5200 spettatori. Mercoledì si parte con i playoff scudetto, al PalaBarton arriva la Rana Verona –
 
Ultima giornata di regular season appassionante per la Sir Susa Vim Perugia che, già certa della seconda posizione nella griglia playoff, cade al tie break all’Allianz Cloud contro i padroni di casa dell’Allianz Milano e “pesca” nei quarti di finale della post season la Rana Verona che chiude settima in classifica. Mercoledì al PalaBarton, alle ore 20:30, si parte con gara 1.
È stato un pomeriggio particolare quello vissuto all’Allianz Cloud con un occhio ai risultati degli altri campi e con una Perugia che ha onorato al massimo il match di fronte ad una bellissima cornice di 5200 spettatori con una bella presenza anche da Perugia. I bianconeri hanno giocato gara vera, fatta di alti e bassi certamente, ma senza alcun calcolo di sorta per presentarsi al meglio ai playoff scudetto. 
Milano prima di un set, Perugia che strappa ai vantaggi il secondo e vola nel terzo, Milano di nuovo a fare la voce grossa nel quarto con un turno al servizio di Leon che rimette tutto in equilibrio. Ishikawa che manda il match al quinto (per la terza volta su tre sfide stagionali tra Perugia e Milano), poi al tie break, con le posizioni in classifica ormai stabilite, un break appunto iniziale dei padroni di casa è alla fine decisivo per il 15-13 finale.
Numeri equilibratissimi nei cinque parziali disputati. Milano un po’ meglio a muro (12 contro 10), Perugia un po’ meglio in attacco (55% contro 53%), in ricezione (49% contro 43% di positiva) ed al servizio (9 ace contro 5). 
Nelle file dei Block Devils 24 punti con 6 ace per un Leon in crescita. Doppia cifra per un buon Ben Tara (19 punti con il 61% in attacco), per Plotnytskyi (11 punti) e per un positivo Flavio (13 punti con il 77% in primo tempo e 3 muri). Menzione d’obbligo per un super Max Colaci (68% in ricezione) che si è reso protagonista di tantissime difese da far spellare le mani al pubblico presente.
Si chiude dunque la regular season 2023-2024- Da mercoledì si scalda l’aria, partono i playoff scudetto!   
 
IL MATCH
 
Solè-Flavio, Leon-Plotnytskyi. Queste le scelte di Lorenzetti per l’ultima di regular season. Subito avanti Milano con il muro di Reggers (2-0). Altro muro, stavolta di Loser, poi Kaziyski (5-1). Nuovo muro di Reggers (6-1). Muro di Giannelli per i bianconeri (7-4). Contrattacco di Plotnytskyi e muro di Flavio (8-7). Ishikawa fa ripartire i padroni di casa (10-7). Ace di Plotnytskyi (11-10). Servizio vincente anche di Ishikawa (14-11). Perugia torna a contatto con il muro di Plotnytskyi (16-15). Muro di Flavio e parità (17-17). Doppio errore di Ishikawa, Perugia avanti (17-19). Loser alza il muro e Milano capovolge in un amen (20-19). Sempre il centrale argentino, padroni di casa a +2 (22-20). Attacco ed ace di Ishikawa, set point Allianz (24-21). Loser vince l’ingaggio sotto rete e manda avanti i padroni di casa (25-22).
Loser spezza l’equilibrio in avvio di secondo set con l’ace del 4-3. Muro di Vitelli (5-3). Ace di Reggers (7-4). Incomprensione tra Leon e Ben Tara (12-8). Proprio Ben Tara dimezza con il contrattacco poi super diagonale di Plotnytskyi (13-12). Muro di Vitelli (15-12). Out Reggers (15-14). Milano prova a scappare con il muro di Ishikawa (19-16). Ace di Leon poi out Reggers (19-19). Altro ace di Leon (19-20). Pipe del capitano, bianconeri a +2 (21-23). Ben Tara sulle mani alte, set point Perugia (22-24). Ishikawa rimanda tutto ai vantaggi (24-24). È Ben Tara a spezzare l’equilibrio con l’ace che pareggia i conti (25-27). 
Ace di Plotnytskyi, muri di Leon, Flavio e Ben Tara nei primi quattro punti del terzo set (0-4). Distanze invariate dopo il maniout di Plotnytskyi (4-8). Fuori due volte Reggers poi muro di Plotnytskyi ed altro errore, stavolta di Ishikawa (5-13). Muro granitico di Solè (7-16). Ben Tara allunga ancora per i suoi, poi ace di Leon (9-20). Flavio chiude il primo tempo (11-22). Ancora il centrale brasiliano, set point Perugia (15-24). Al terzo tentativo Leon manda avanti i bianconeri (17-25). 
Milano reagisce nel quarto (6-4). Mergarejo due volte da posto quattro (10-6). Ishikawa allunga per i suoi (16-11). Dentro Herrera per Ben Tara. Invasione proprio del mancino cubano (18-12). Con Leon al servizio (un ace) Perugia si avvicina (19-17). Out Mergarejo, altro ace di Leon e parità (19-19). Il muro di Porro dà il nuovo vantaggio a Milano (21-19). Fuori Ishikawa, parità (23-23). Fuori per un soffio il servizio di Plotnytskyi, set point Allianz (24-23). Ishikawa dice che tutto si deciderà al tie break (25-23). 
3-0 Milano nel quinto. Solè dal centro (5-3). Invasione di Herrera (8-5). Giannelli la chiude con l’attacco, Perugia non molla (10-8). Ace di Leon (10-9). Giannelli di seconda intenzione (12-11). Fuori il servizio di Plotnytskyi, match point Milano (14-12). Chiude Loser (15-13). 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*