Perugia Calcio, Melchiorri si sblocca ed il Curi torna ad esultare

da Carmine D’Argenio
Perugia Calcio, Melchiorri si sblocca ed il Curi torna ad esultare

Pronti via le novità in formazione le apporta Nesta, con Falasco a sinistra di fronte all’odierno terzino destro Ngawa, per sancire la difesa a quattro. Con Dragomir affiancato a Bianco e Verre, nel centrocampo a tre. Soprattutto con Mustacchio avanzatissimo. Addirittura un passo avanti a Vido, nel trio d’attacco. Quel Vido cui piace rientrare tra le linee. Con Melchiorri ancora alla ricerca del primo goal, che arriva all’8′ del secondo tempo, con un fendente in proprio, dalla bellissima soluzione balistica dai venti metri.

Vicario tenta l’involata plastica, ma la precisione dell’esecuzione mette in banca il risultato. Ma ancor più e’ Vecchi a non ricambiar modulo, ma gli interpreti: dentro Zampano, Schiavone, Zigoni e Segre quest’anno debuttante in B, e fuori Andelkovic, che entrerà nel secondo tempo, Coppolaro, Bentiviglio, Citro e Litteri, che cercherà il rilancio dall’infortunio al posto di Zampano. Dopo il goal subito anche Vecchi cerca di recuperar terreno passando al 4-3-1-2.

Ma il Perugia copre bene ogni singolo pallone. Si fa arcigno con il passare dei minuti della ripresa. Induce al 34′ all’espulsione del neo entrato Andelkovic per doppio giallo, causa brutto intervento su Vido al centro del campo. L’altra ammonizione l’aveva presa con fallo su Kouan. Ed al 37′ Dragomir a superare un ultimo uomo sulla trequarti, e presentarsi in duello con Vicario, che per l’occasione fa bella figura, tenendo in partita i suoi. Per il Venezia e’ durissima sui combattimenti a gamba mai ritirata che il Grifo tutto ci ha messo per tutti i 94 minuti.

Vecchi (Allenatore Venezia): “Situazioni che stiamo pagando caro dall’inizio dell’anno, non dovevamo farci ridurre in dieci, perché eravamo ancora in partita.”

Rubinacci (Vice Allenatore Perugia): “Settimana importante con la Presidenza che ci è stata vicina. Al di là del modulo, siamo tornati a rimetterci compattezza, passione e volontà. Mustacchio così come Kouan quando subentrato, si sono fatti trovare pronti. Significa che han sempre lavorato bene. La comunicazione con Nesta mi è stata facilitata dall’intero staff. Tra il primo e il secondo tempo analizziamo 2/3 clips grazie alla grande squadra di lavoro del Perugia. Così che anche oggi abbiamo potuto correggere le distanze che inizialmente erano sbagliate di quei 5/6 metri. Abbiamo avvicinato Vido e Melchiorri ed il dialogo e’ migliorato.”

PERUGIA-VENEZIA 1-0
52′ Melchiorri

Il tabellino
Perugia (4-3-1-2): Gabriel, Ngawa, Cremonesi, Gyomber, Falasco; Bianco (44′ Kouan), Verre (70′ Moscati), Mustacchio (89′ El Yamiq); Dragomir; Vido, Melchiorri. Allenatore: Lorenzo Rubinacci (Nesta è squalificato)
Venezia (3-5-2): Vicario; Bruscagnin, Modolo (46′ Andelkovic), Domizzi; Zampano (56′ Litteri), Falzerano, Schiavone, Segre (85′ Marsura), Garofalo; Zigoni, Di Mariano. Allenatore: Stefano Vecchi

Ammoniti: 32′ Bianco (P), 41′ Vido (P), 45′ Modolo (V), 63′ Andelkovic (V), 74′ Gyomber (P), 76′ Di Mariano (V)
Espulsi: 80′ Andelkovic per doppia ammonizione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*