Morto Luigi Agnolin, il cordoglio di Roberto Damaschi, insieme nel Perugia del passato

 
Chiama o scrivi in redazione


Morto Luigi Agnolin, il cordoglio di Roberto Damaschi, insieme nel Perugia del passato

Morto Luigi Agnolin, il cordoglio di Roberto Damaschi, insieme nel Perugia del passato E’ morto oggi l’ ex arbitro internazionale Luigi Agnolin, una delle piu’ celebri giacchette nere italiane. Arbitro dal 1961, ha diretto 226 gare in Serie A in cui esordi’ il 18 marzo 1973 in Fiorentina-Cagliari (3-0). Nominato arbitro internazionale nel 1978, rappresento’ l’ Italia al Campionato mondiale di calcio 1986 ed a quello di Italia ‘ 90. Nel 1980 era stato insignito del prestigioso Premio Nazionale “Giovanni Mauro”.

Tra il 1990 e il 1992 ha ricoperto il ruolo di Commissario della CAN C, prima di lasciare l’ Associazione. Nel 2006 fu nominato Commissario Straordinario dell’ Associazione Italiana Arbitri. Il presidente dell’ Aia Marcello Nicchi e il vice Narciso Pisacreta, insieme ai componenti del Comitato Nazionale, al responsabile del Settore Tecnico Arbitrale Alfredo Trentalange e ai responsabili degli Organi Tecnici Nazionali, anche a nome dei 33.000 arbitri italiani, esprimono alla sua famiglia “profondo cordoglio e vicinanza”. Si uniscono il segretario e il vicesegretario dell’ AIA, il direttore responsabile della Rivista “l’ Arbitro” e i coordinatori della redazione.

L’ex presidente del Perugia calcio Roberto Damaschi, insieme ai compagni di avventura degli anni 2010-2012, Luciano Angelucci, Alvaro Arcipreti, Ilvano Ercoli, Pier Francesco Battistini, Lorena Felicetti, Loris Gervasi e Gianni Moneti, esprime alla famiglia il proprio cordoglio per la scomparsa di Luigi Agnolin, all’epoca direttore generale della società biancorossa, ed ex arbitro internazionale.

“Un grande lutto per il mondo del calcio – ha dichiarato Damaschi –. Lo ricordiamo per le capacità professionali e la grande carica umana sempre trasmessa”. [AviNews]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*