Il grande Judo internazionale al Palabarton il 28 e 29

Il grande Judo internazionale al Palabarton il 28 e 29

Torna finalmente il grande judo internazionale  al Palabarton di Perugia il 28 e 29 maggio, dopo lo stop forzato di due anni causa pandemia. Saranno in gara sui tatami centinaia di atleti provenienti da sei nazioni, Slovacchia (grazie al gemellaggio di Bratislava con il Comune di Perugia), Malta, San Marino, Usa, Germania e ovviamente Italia, confermando così il valore della manifestazione che due anni fa, al suo debutto, aveva subito lasciato il segno tra i partecipanti.

Tanti gli ospiti di prestigio che saranno presenti alla manifestazione, a cominciare dall’ ex medaglia d ‘ oro olimpica di Sidney Pino Maddaloni, oggi apprezzatissimo dirigente arbitrale europeo.

Un lavoro organizzativo molto impegnativo per il comitato regionale della Fijlkam, presieduto da Andrea Arena, che da mesi, insieme allo staff di collaboratori diretti dal VicePresidente di Settore Robertino Camilli, ha preparato tutto fin nei minimi dettagli.

Tornando alla due giorni di gara si comincia con il Grand Prix, sabato 28 maggio, una gara che raccoglie gli atleti di più alto livello nazionale ed internazionale. Dalla mattina alla sera si alterneranno sui tatami allestiti al Palabarton sia le classi maschili che quelle femminili junior e senior.

Si prosegue il giorno dopo, domenica 29, con la classe cadetti (under 18) dove i judoka in gara competeranno per la Coppa Italia interregionale Fijlkam e contemporaneamente, per i tesserati Csen, per il Trofeo delle Regioni Csen trofeo maestro Giaverina.

Un omaggio che vuole mantenere sempre vivo nel ricordo del judo umbro la figura del maestro Ernesto Giaverina, indimenticato pioniere e promotore di questo sport fin dagli anni 50.

Il Trofeo delle Regioni Csen, grazie alla collaborazione con l’ ente di promozione sportiva del responsabile nazionale judo maestro Franco Penna, per la classe cadetti sarà  suddiviso anche per cinture colorate, per dar modo anche ai meno esperti di essere competitivi in gara.

Un appuntamento completo, dunque, sabato 28 e domenica 29, per conoscere da vicino la disciplina del judo, una delle più complete e diffuse nel panorama dello sport mondiale.

Parlano l’Assessore Clara Pastorelli e Nicola Volpi e intervenuti alla conferenza stampa dell’evento”Il Grand Prix Judo Umbria è uno dei tre eventi internazionali, insieme al tennis e gli Sport Tradizionali, che vedranno Perugia come palcoscenico d’eccellenza. Siamo contenti di poter ospitare una manifestazione così importante che può dare lustro alla nostra città, vogliamo dimostrare la vicinanza al movimento delle arti marziali che sono un vanto della nostra Regione. Rinsaldare il legame con città gemellate con Perugia è di certo un valore aggiunto e siamo certi che aprirà la strada a nuove sinergie anche attraverso con il movimento sportivo, del Judo e di chissà di tutte le discipline Fijlkam.”

Il Presidente Regionale Fijlkam Andrea Arena: “E’ stata un’impresa organizzare un evento di questa portata, progettata in era Covid con protocolli ristrettissimi. Un lavoro costante e certosino portato avanti da mesi da tutto lo staff regionale Judo e del Team Eventi, che ringrazio, lavoro che alla fine ha pagato portando a Perugia il record di rappresentanza di club stranieri che possono essere il trampolino di lancio per rendere la gara un must in campo nazionale ed europeo. Ringrazio anche per questo l’Amministrazione comunale e regionale sempre attente per il loro supporto presente e futuro. Continueremo ad impegnarci con il sorriso e proporre iniziative di spessore affinché i nostri ospiti non sportivi rendano Perugia e l’Umbria la capitale delle Arti Marziali con il “PUO – Progetto Umbria Olimpica”. In quest’ottica porto anche i saluti del Presidente del Coni Domenico Ignozza impegnato nella preparazione dell’incontro del mondo sportivo umbro con il Presidentissimo Malagò e con i vertici del Coni nazionale in programma a metà giugno. E come ripeto sempre anche questa è una dimostrazione di come la piccola Umbria sia fucina di grandi sportivi dai valori unici… e non solo!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*