Calcio, Perugia prende un punto al Cabassi, salgono a 7 i risultati utili consecutivi

 
Chiama o scrivi in redazione


Torna il virus nel Perugia Calcio, due giocatori positivi

Calcio, Perugia prende un punto al Cabassi, salgono a 7 i risultati utili consecutivi

di Elio Clero Bertoldi
PERUGIA – Quello che era stato etichettato come il big match della giornata finisce a reti inviolate. La prima volta che il Perugia va in bianco (ha sempre segnato fino ad oggi), anche se il punto portato via possiede un suo peso specifico, perché muove.a classifica.

La squadra di Caserta, che ha riversato sul terreno la consueta forza d’animo, ha messo in luce nella circosta za poca lucidità, nelle diverse azioni che avrebbero potuto sfociare in un esito diverso. Ma guai a cercare il pelo nell’uovo: la squadra avversaria, sovrastata in alcune fasi, presenta una sua solidità e, nel finale del secondo tempo si é espressa con una certa vivacità, vuoi per i cambi, vuoi per la stanchezza degli umbri.

Una sola novità nel Perugia: torna Burrai e Moscati scivola nel ruolo di mezzala (in panchina Dragomir). Nel Carpi confermati i tre difensori mentre sulla trequarti tocca al giovane Ceijas (al debutto assoluto) con Maurizi a destra nella linea di centrocampo, dove operano Fofana, Ghion e Lomolino. In avanti Ferretti entra per la prima volta da titolare. È il Carpi con un tiro di Sabotic ad andare alla conclusione per primo ed a tenere il pallino del gioco, anche se gli umbri (anche stavolta in maglia blu sporco), in un paio di azioni fanno correre qualche brivido alla difesa emiliana (in una viene colto in fuorigioco Rosi).

La squadra di Caserta comincia a prendere campo ed a macinare gioco intorno al 20′. Al 23′ su rimessa di Burrai, Moscati mette in mezzo per una incornata in torsione di Melchiorri: fuori sul palo di destra di Rossini. Di testa ancora Bianchimano (al 28′) spedisce alta la palla calciata da Moscati. Quest’ultimo, appostato in area sulla destra, spreca malamente al cielo, di piatto, una bella imbeccata di Sounas, partita dalla sinistra.

Alla ripresa del gioco primo cambio tra gli emiliani: entra Bayeye per Lomolino. Subito pericolosi gli ospiti, ma Sounas non è preciso.

Alla ripresa entra Bayeye per Lomolino e poco dopo Varoli (per Sabotic, infortunato) e Giovannini (al posto di Ceijas). Al 12′ triangolo tra Rosi e Bianchimano con l’esterno romano che non centra lo specchio della porta. Salva invece Gozzi su bordata di Sounas. Splendido il lancio di Moscati per Melchiorri con Rossini che esce con ottima tempestività a spegnere le velleità umbre. Quindi tocca a Gozzi sacrificarsi e ricevere sulle spalle una bordata di Sgarbi. Nelle fasi finali, anche per l’apporto del vivace Giovannini, gli emiliani si portano spesso in avanti sebbene senza creare particolari problemi a Fulignati.

Un punto buono (fuori casa, per di più) che allunga a sette la lista dei risultati positivi (cinque successi, due pareggi). Il periodo di ferro é stato superato alla grande. Ora bisognerebbe cogliere la ciliegina nel derby con il Gubbio.

Carpi-Perugia 0-0
CARPI (3-4-1-2): Rossini; Sabotic (9′ st Varoli), Venturi, Gozzi; Maurizi, Fofana, Ghion, Lomolimo (1′ st Bayeye) Ceijas 9′ st Giovannini); Biasci (40′ st Marcellusi), Ferretti (16′ st Carletti). A disp.: Pozzi, Danivaro, Varga, Bellini, Rossi, Offidani, Ridzal. All.: Pochesci.
PERUGIA (3-5-2): Fulignati; Sgarbi, Angella, Monaco; Rosi (39′ st Cancellotti), Moscat, Burrai (22′ St. Falzerano), Sounas, Favalli (29′ st Elia); Bianchimano (39′ st Minesso), Melchiorri. A disp.: Bocci, Baiocco, Dragomir, Lunghi, Vambaleghem, Tozzuolo, Kouan. All.: Caserta.
ARBITRO: Feliciani di Teramo
Guardalinee: Gregorio e Mittica.
Quarto uomo: Milone.
Ammonito: Varoli
NOTE: Ang.: 8-6 per il Perugia. Rec.: 0′ pt, 4′ st

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*