Calcio, amichevole, il Grifo ferma la Spal, partita a reti bianche 0-0

Calcio, amichevole, il Grifo ferma la Spal, partita a reti bianche 0-0

da Carmine D’Argenio
Calcio, amichevole, il Grifo ferma la Spal, partita a reti bianche 0-0. 
Dopo il primo esame di Coppa sfortunato contro il Novara, il Perugia affronta in amichevole la Spal scesa al Curi per una tre giorni di mini ritiro umbro per l’occasione. La difesa ancora rabberciata. Il centrocampo che fatica a legare i reparti.

L’attacco in attesa della prima punta. Al 19′ st Bianchimano spara addosso a Gomis in una delle poche occasioni in cui non è pescato in fuorigioco. Così si è presentato il Grifo d’agosto. Dopo che i primi 90 minuti in competizione ufficiale avevano dimostrato come non si potesse consegnare la scena per un tempo agli avversari. Perché con squadre seppur non spettacolari ancorché concrete, risulta poi impresa proibitiva riprendersi il sipario. Le amichevoli di questo periodo servono a correre, meglio ancora se in avanti. E ad aggredire. Ed allora occorre andare oltre il guardare e patire.

Il credo ‘nestiano’ che pretende una certa elasticità tra il 3-5-2 ed il 4-3-1-2, attende gli altri interpreti per esser completato. Gli affanni della condizione, enunciati su nostra domanda dall’attaccante Luca Vido in Conferenza Stampa di presentazione, dovuti ai carichi di lavoro proverbialmente pesanti ad abbrivio preparazione del prof Francesco Vaccariello, lasciano disponibilita’ quanto meno al sacrificio ed all’agonismo. Solo così nel gioco corale offensivo lo stesso Vido, che ha palesato di preferire l’aggressione delle profondità, può essere supportato dalla verticalizzazione degli interni.

La Spal proprio come il Novara compatta le sue linee di centrocampo e difesa a favorire le imbucate degli avanti al momento buono. Così accade al 19′ quando Antenucci ci prova, ma Leali nelle poche occasione è chiamato in causa, come al 4′ st su bolide di Moncini, si fa trovare tempestivo. La maggiore condizione retta dal Perugia questa sera, fa scattare gli applausi dei pochissimi astanti. In effetti gli uomini di Nesta cercano di venirsi incontro ed accorciare per poi cercare di sparigliare le maglie avversarie.

Al 45′ pt ci riesce il solito Vido, che vien salvato sulla linea da Vaisanen. Alla fine il risultato di 0-0 logica conseguenza con due squadre che han cercato di provar qualcosa, ma a cui sono mancati gli affondi, non ancora nelle gambe. Il tutto sotto gli occhi in tribuna dei nuovi acquisti Ngawa e Falasco elogiati in post gara da mister Nesta.

PERUGIA-SPAL 0-0

Tabellino
Perugia: Leali, Felicioli (29′ St Konate’) Sgarbi, Belmonte (17′ St Pietrangeli), Mazzocchi, Bianco (15′ St Dragomir) Kouan, Moscati, Terrani, Vido (20′ Ranocchia) Bianchimano (38′ St Orlandi) All. Nesta

Spal: Gomis, Cionek, Djourou (25′ St Cremonesi) Vaisanen, Dickmann (30′ St Lazzari) kurtic, Viviani, Everton Luiz (30′ St Schiattarella) Costa (25′ St Fares)Antenucci (25′ Petagna) Moncini (30′ St Paloschi) All. Semplici

POST GARA NESTA:
“Migliorato l’approccio alla partita. Melchiorri lo abbiamo preservato. Quando arriveranno altri giocatori saremo pronti a cambiare. Per il momento alleniamo quanto di buono abbiamo. La difesa oggi tutta bene. Da Felicioli impiegato diversamente a Mazzocchi fino a Sgarbi. Dragomir molto tecnico ha coperto bene il campo. Su Buonaiuto vediamo cosa deciderà la Società. Bianchimano deve usare meglio la sua stazza ed adattarsi alla categoria. Con Belmonte ho un buon rapporto. Ha giocato perché fin quando qui ci facciamo affidamento. La mia certezza è che mi fido della Società. Completerà la rosa come sempre fatto in passato. A l’ottimo giocatore Vido, si dovrà affiancare un 9 puro alla Di Carmine.”

Questo slideshow richiede JavaScript.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*