Trentamila famiglie povere in Umbria, per 15 mila posti di lavoro in 10 anni

Ricci, in Umbria riteniamo possibile recuperare, eliminando sprechi e inefficienze, almeno 50 milioni all’anno

Trentamila famiglie povere in Umbria, per 15 mila posti di lavoro in 10 anni

Trentamila famiglie povere in Umbria, per 15 mila posti di lavoro in 10 anni

Nel giorno della Festa del Papà è bene ricordare che in Umbria ci sono 30mila famiglie povere. La nostra regione negli ultimi 10 anni ha perduto 15mila posti di lavoro: la povertà cresce nel silenzio mentre la politica si dedica ai dibattiti post elettorali”. Lo dichiara il consigliere regionale Claudio Ricci che sottolinea la necessità di “un piano nazionale e regionali per il sostegno alla famiglia su tre aspetti: più case a canoni sociali, più lavoro e meno tasse”.

In Umbria – conclude – riteniamo possibile recuperare, eliminando sprechi e inefficienze, almeno 50 milioni all’anno, da destinare al sostegno delle imprese per creare più posti di lavoro, sviluppo e sostegni sociali, riducendo anche le tasse”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*