Santa Barbara, oggi a Perugia la cerimonia in onore della protettrice dei vigili del fuoco | Foto

 
Chiama o scrivi in redazione


OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Santa Barbara, oggi a Perugia la cerimonia in onore della protettrice dei vigili del fuoco

di Morena Zingales
I vigili del fuoco del comando provinciale di Perugia, in occasione della festa di Santa Barbara del 4 dicembre 2019, fanno il punto della situazione. Sono oltre 16mila gli interventi svolti nel corso dell’anno 2019 (escluso il mese di dicembre). Più di 1.000 interventi al mese con 1.856 nel mese di agosto e 1.866 in quello di settembre. Attività svolte non solo dai vigili del fuoco del comando di Perugia, ma anche dai loro colleghi degli 11 distaccamenti di Spoleto, Foligno, Todi, Norcia, Città della Pieve, Sellano, Castiglione del Lago, Città di Castello, Assisi, Gualdo Tadino e Gubbio.

Oltre duemila sono gli incendi e i roghi spenti, oltre tremila le persone salvate, 804 gli incidenti stradali, 485 i recuperi e 7287 gli interventi vari. I vigili del fuoco sono anche intervenuti per il servizio di vigilanza anticendi: 296 nei teatri e cinema, 50 in fiere, 41 in luoghi all’aperto, 36 in mostre e 49 in impianti sportivi. Altri interventi riguardano le discoteche, i teatri all’aperto e circo teatro tenda.

Nel corso dell’anno non è mancata la formazione degli addetti antincendio: 660 sono stati gli addetti esaminati e 250 quelli formati. Di importante rilevanza è stata la simulazione di intervento effettuata al Lago Trasimeno, in collaborazione con RFI, Busitalia e il 118. Oltre a questo anche la Simulazione di intervento per disastro aereo, avvenuta a Foligno nel mese di settembre.

Dati importanti che fanno capire quanto è importante l’attività dei vigili del fuoco in tutta la provincia. La loro presenza è importante sempre. La loro permanenza in alcuni luoghi sensibili diventa fondamentale, come la Valnerina e, quindi, il distaccamento di Norcia. Terra che ancora sta pagando lo scotto del terremoto del 2016.

Oggi a Perugia la cerimonia in onore di Santa Barbara, patrona protettrice dei vigili del fuoco. La giornata ha avuto due momenti il primo si è svolto alla sede del comando di Madonna Alta con l’apposizione della corona di alloro in ricordo dei colleghi caduti in servizio e l’esposizione e presentazione del pannello celebrativo con l’elenco nominativo di tutti i comandanti che hanno diretto il comando di Perugia. Il secondo si è svolto all’interno della cattedrale di San Lorenzo a Perugia e in piazza IV novembre con la Santa Messa, il saluto del comandante e la consegna delle benemerenze e riconoscimenti e in piazza il dispiegamento della bandiera tricolore dal Palazzo dei Priori.

Con l’occasione il presidente dell’assemblea legislativa, Marco Squarta ha dichiarato: «Un grande ringraziamento ai Vigili del fuoco dell’Umbria per l’impegno quotidiano e la passione mai risparmiata per affrontare ogni tipo di intervento. I Vigili del fuoco sono i nostri eroi sono sempre dappertutto e ovunque c’è bisogno di loro, dalla semplice apertura di una porta quando capita di dimenticare le chiavi di casa alla gestione critica delle emergenze. In ogni occasione – continua – i Vigili del fuoco hanno sempre dimostrato una straordinaria professionalità senza risparmiarsi mai di fronte al pericolo provocato dagli incendi, allagamenti, incidenti di vario genere e soccorso alle persone. Nel cuore degli umbri è ancora nitida l’immagine dei Pompieri che, a Norcia, il 30 ottobre 2016 – conclude -, salvano le suore dal terremoto accompagnandole in braccio lontano dalle macerie».

Gli fa eco l’onorevole Emanuele Prisco: «Non bastano più le pacche sulle spalle di incoraggiamento ai vigili del fuoco. Non si facciano scherzi su equiparazione stipendiale. Dopo aver detto sì alla risoluzione di Fratelli d’Italia per adeguare gli stipendi dei Vigili del Fuoco a quelli delle altre Forze dell’ordine, M5S e PD hanno ritirato all’ultimo secondo i soldi necessari per rendere esecutiva l’equiparazione. Oggi, nel giorno in ricorre la patrona dei Vigili del Fuoco, FdI, che ha riproposto gli emendanti necessari per renderla attuale, non può fermarsi agli auguri: ci appelliamo a tutte le forze politiche affinchè sostengano questa proposta storica del corpo nazionale già da questa legge di bilancio, attualmente in discussione al Senato. I vigili del fuoco sono tra i corpi più amati dagli italiani ma più bistrattati dalla politica».


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*