Riqualificazione urbana, finanziati progetti per circa 7 mln di €

Progetti che riguarderanno venti tra città più o meno grandi

Riqualificazione urbana, finanziati progetti per circa 7 mln di €

Riqualificazione urbana, finanziati progetti per circa 7 mln di €

Su proposta dell’assessore Paola Agabiti, la Giunta regionale dell’Umbria ha approvato, in data odierna, la delibera che finanzia i progetti di riqualificazione urbana con uno stanziamento di 6.975.150 euro. Si tratta di un importante strumento, finalizzato al miglioramento della qualità della vita negli ambiti urbani e nei centri storici e volto a promuovere lo sviluppo economico-sociale e la competitività dei territori su cui agisce.

Bori e brand Umbria, assessore Agabiti, affermazioni prive di senso
Paola Agabiti

Gli interventi mirano alla riqualificazione dei centri urbani sotto il profilo urbanistico, edilizio ed ambientale attraverso azioni che agiscono sulle aree residenziali, sui servizi e sulle infrastrutture ed al recupero del patrimonio edilizio esistente, in particolare nei centri storici.

I comuni interessati dal provvedimento sono

  1. Terni (€ 400.000,00),
  2. Stroncone (€ 75.000),
  3. Valfabbrica (€ 570.757,55),
  4. S. Giustino (€ 151.043,94),
  5. Castel Viscardo (€ 274.500),
  6. Cannara (€ 800.000),
  7. Allerona (€ 445.000),
  8. Ficulle (€ 32.000),
  9. Città di Castello (€ 350.000),
  10. Montefalco (€ 400.000),
  11. Calvi (€ 400.000),
  12. Bastia Umbra (€ 400.000),
  13. Perugia (€ 315.741,63),
  14. Ferentillo (€ 400.000),
  15. Nocera Umbra (€ 400.000),
  16. Spello (€ 245.247,32),
  17. Massa Martana (€ 255.485,52),
  18. Castel Ritaldi (€ 222.308,31),
  19. Acquasparta (€ 400.000)
  20. San Gemini (€ 400.000).

“Attraverso queste importanti risorse – sottolinea l’assessore Paola Agabiti – l’amministrazione regionale mira a supportare l’azione dei comuni al fine di favorire, con i loro progetti, il benessere dei residenti e il rispetto per l’ambiente, definendo città, centri e borghi sempre più a misura d’uomo”.

“Gli interventi finanziati – prosegue l’Assessore Agabiti – assumono come priorità il recupero urbano a livello infrastrutturale e dei servizi, consentendo alla comunità di riappropriarsi degli spazi riqualificati, con evidenti miglioramenti nella qualità della vita e nella sfera sociale, economica e ambientale”.

“Inoltre – conclude Agabiti – le opere finanziate – nel ridefinire spazi e ambienti di socialità, riportandoli a nuova vita – garantiscono contestualmente una maggiore sicurezza dei luoghi interessati, assicurando un presidio da parte dell’intera comunità”.

1 Commento

  1. Questi finanziamenti avrebbero lo scopo di favorire il “benessere dei residenti”. Bene, allora sarà inclusa anche la sistemazione delle strade che sono in condizioni pietose. Purtroppo, l’ammontare del finanziamento sarebbe appena sufficiente per dare una “sistemata minimale” alle strade del Comune di Perugia.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*