Persone più fragili con la pandemia, serve rafforzare la rete di supporto

 
Chiama o scrivi in redazione


Contributi: Meloni (Pd) i commercianti di periferia dimenticati da regione

Persone più fragili con la pandemia, serve rafforzare la rete di supporto

“La pandemia ha acuito una serie di disturbi, purtroppo non secondari, legati alle fragilità della persona. La ‘X Giornata nazionale dei disturbi alimentari’ sia da monito per ricordare che l’attività di contrasto, supporto e sensibilizzazione a queste problematiche non può essere sottovalutata in pandemia e, soprattutto, dovrà essere una delle priorità da cui ripartire una volta fuori dall’emergenza sanitaria”. Così Simona Meloni (Pd – vicepresidente dell’Assemblea legislativa). “

© Protetto da Copyright DMCA

In Umbria- spiega Meloni – il ‘Centro disturbi del comportamento alimentare’ di Todi e tutte le associazioni che ruotano intorno ad esso si trovano a far fronte ad un aumento dei disturbi alimentari, a parità però di posti offerti e nonostante il grande sforzo degli operatori che vi lavorano, che hanno adottato modalità di supporto anche online. I numeri però ci dicono che in Italia sono ormai tre milioni le persone che soffrono di questi disturbi, con il 30 per cento in più in questa fase di emergenza sanitaria. I disturbi alimentari costituiscono poi la seconda causa di morte tra gli adolescenti”.

“Numeri che non lasciano immune la nostra Umbria – prosegue Meloni – e che devono quindi essere di monito affinché la rete di supporto ai pazienti e alle famiglie possa essere rafforzata e implementata. Questo tipo di problematiche vanno combattute non facendo sentire sole le persone che, purtroppo, la pandemia ha allontanato e isolato. La consapevolezza della gravità di questi disturbi, sempre più comuni, dovrà essere dunque rafforzata con una seria campagna di sensibilizzazione online, che veda coinvolti insieme strutture sanitarie, famiglie, associazioni e istituzioni scolastiche. In questo quadro faremo la nostra parte presentando alla Giunta regionale le proposte necessarie per rafforzare il sistema, con il solo obiettivo di tutelare i nostri cittadini”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*