Sangemini, la Lega, “Massima attenzione sulla vicenda”

 
Chiama o scrivi in redazione


Sangemini, la Lega, “Massima attenzione sulla vicenda”

Sangemini, la Lega, “Massima attenzione sulla vicenda”

Sangemini, la Lega: “Massima attenzione sulla vicenda. Convocati in Regione lavoratori e proprietà”. “Attenzione, vicinanza e prime misure attive per la questione Sangemini”, è l’intervento congiunto dei consiglieri regionali Valeria Alessandrini (candidata Senato elezioni domenica 8 marzo) e Daniele Carissimi della Lega Umbria in merito alla difficile situazione delle Acque Minerali.

“A livello regionale ci siamo già mossi in Seconda Commissione, che si occupa di attività produttive, per accendere i fari sul tema. E già la prossima settimana si svolgeranno le audizioni con convocazione dei rappresentanti sindacali e della proprietà. Non vogliamo perdere neanche un minuto di tempo e ci siamo attivati immediatamente – proseguono Alessandrini e Carissimi – Abbiamo posto la questione all’attenzione della presidente Tesei e dell’assessore Fioroni.

Sulla vicenda Sangemini si giocano i destini di tante famiglie, ma anche di un brand e di un territorio per il quale, quello delle acque minerali, è sempre stato un simbolo positivo e di crescita. La situazione è molto complessa perché i tavoli in campo sono due: nazionale e regionale. Il gruppo Sangemini sta vivendo un momento di difficoltà complessiva e questo non può che ripercuotersi a livello locale. Detto questo, c’è un accordo regionale del novembre 2018 che la proprietà sembrerebbe aver disatteso e di cui invece andrebbe fatta valere la contrattualizzazione a tutela dei lavoratori.

Cercheremo – concludono Alessandrini e Carissimi – di attuare una congiunzione fra questo tavolo regionale e quello del Mise, anche per verificare a livello giuridico la corretta disposizione delle concessioni, che restano, anch’esse, un piano patologico su cui si può intervenire. Il partito della Lega, nella figura del commissario della provincia di Terni, nonché presidente della commissione parlamentare attività produttive, Barbara Saltamartini, ha già incontrato una rappresentanza dei lavoratori concordando di portare il caso all’attenzione del Parlamento”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*