Stefano Carlini, direttore amministrativo ospedale di Terni, si è dimesso

e funzioni di direzione amministrativa saranno svolte pro tempore dal commissario straordinario

 
Chiama o scrivi in redazione


Stefano Carlini, direttore amministrativo ospedale di Terni, si è dimesso

Stefano Carlini, direttore amministrativo ospedale di Terni, si è dimesso

Stefano Carlini  si è dimesso dall’incarico di direttore amministrativo dell’Azienda ospedaliera  Santa Maria di Terni e ha accettato una nuova nomina presso la Ausl di Parma con decorrenza dal 14 dicembre. Lo ha reso ufficiale la direzione aziendale che, dopo le autorità competenti, nella giornata del 9 dicembre ha provveduto ad informare anche il collegio di direzione, lo staff di direzione, i dirigenti amministrativi e a seguire i sindacati.  Per motivi di continuità dell’azione amministrativa e alla luce dell’imminente scadenza del mandato, le funzioni di direzione amministrativa saranno svolte pro tempore dal commissario straordinario, senza che ciò comporti maggiori oneri per l’Azienda ospedaliera.

© Protetto da Copyright DMCA

Durante il collegio di direzione del 9 dicembre, i capidipartimento hanno ringraziato il dottor Stefano Carlini per l’operato svolto in questi mesi. Carlini, proveniente dalla Usl di Ferrara, era stato nominato direttore amministrativo del Santa Maria di Terni lo scorso 16 luglio.

Il commissario straordinario Pasquale Chiarelli ha rinnovato al collega Carlini il suo augurio di buon lavoro in Emilia-Romagna: “Io e tutto l’ospedale dobbiamo esser grati al dottor Carlini. Nell’espletare il compito assegnatogli in questi mesi ha dimostrato competenza, impegno e collaborazione, condividendo in modo costruttivo gli obiettivi che ci eravamo prefissati per contribuire a rafforzare la qualità dell’ospedale di Terni nell’ambito del sistema sanitario regionale umbro. Ma soprattutto la sua grande esperienza in bilancio delle pubbliche amministrazioni e programmazione e controllo di gestione è stata fondamentale, in questo periodo reso ancora più impegnativo dall’emergenza Covid-19. Non ultimo sono grato al dottor Carlini per la sintonia con cui interpreta il proprio lavoro: cosciente del privilegio d’essere al servizio del mondo sanitario e dell’importanza dei collaboratori qualunque sia la responsabilità“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*