Ospedale, Commissario Onnis: «Sono convinto che riusciremo a fare squadra»

 
Chiama o scrivi in redazione


Ospedale, Commissario Onnis: «Sono convinto che riusciremo a fare squadra»

Ospedale, Commissario Onnis: «Sono convinto che riusciremo a fare squadra»

© Protetto da Copyright DMCA

Il commissario del Santa Maria della Misericordia di Perugia Antonio Onnis ha voluto trasmettere nel suo secondo giorno di lavoro un saluto a tutto il personale e confermato l’incontro con i responsabili delle strutture complesse per lunedì 6 maggio alle ore 15 nella sala Levi Montalcini del Creo.

Ecco il testo della lettera.

A tutti i professionisti e operatori dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, il primo maggio è iniziato il mio incarico da Commissario straordinario dell’Azienda Ospedaliera di Perugia. In attesa di incontrarvi personalmente, desidero portarvi il mio saluto ed esprimervi la mia vicinanza.

Sono onorato di aver ricevuto questa investitura e consapevole di arrivare in questa Azienda in un momento particolare. Sappiate che, nonostante l’impegno che la sfida richiederà, ho accettato con grande entusiasmo e spirito di servizio verso la comunità e con la consapevolezza delle responsabilità che comporta.

Sono lusingato di essere stato chiamato a lavorare in una realtà blasonata come l’ospedale di Perugia, che si propone come un’eccellenza nello scenario nazionale. Da una prima e veloce ricognizione ho consapevolezza che, grazie al lavoro di tutti, i servizi sono stati erogati in perfetta continuità dal punto di vista della qualità delle cure.

Sono convinto che riusciremo a fare squadra. Lavoreremo insieme per eliminare tutte le ombre e rimettere sotto la giusta luce il lavoro che quotidianamente voi operatori di questa struttura portate avanti con impegno e passione, nonostante le difficoltà. Spero di dare un contributo per il recupero della necessaria serenità e tranquillità e vi chiedo di operare con il consueto impegno e attenzione verso i cittadini.

In attesa di incontrarvi e conoscervi personalmente, vi porgo i miei più sinceri e cari saluti.

Il commissario Antonio Onnis

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*