Preghiera e affetto a Renato Boccardo, malato Covid, è al Gemelli di Roma

 
Chiama o scrivi in redazione


Preghiera e affetto a Renato Boccardo, malato Covid, è al Gemelli di Roma

Preghiera e affetto a Renato Boccardo, malato Covid, è al Gemelli di Roma

Tra le numerose testimonianze di affetto e vicinanza spirituale ricevute dall’arcivescovo di Spoleto-Norcia e presidente della Conferenza episcopale umbra mons. Renato Boccardo, ricoverato al Policlinico “A. Gemelli” di Roma per una polmonite bilaterale causata dal Covid-19, quella dei docenti, del personale amministrativo e di segreteria e di tutti gli studenti degli Istituti Teologico (ITA) e Superiore di Scienze Religiose di Assisi (ISSRA).

  • Delle due istituzioni umbre di studi teologici, promosse dalla Conferenza episcopale regionale e dalle Famiglie religiose francescane, mons. Boccardo è il vescovo moderatore e lo scorso 25 settembre aveva presieduto l’inaugurazione dell’Anno accademico 2020-2021, presso il Pontificio Seminario Regionale “Pio XI” di Assisi, nuova sede dei due Istituti.

Padre Giulio Michelini ofm, preside dell’ITA, e suor Roberta Vinerba, direttore dell’ISSRA, invitano tutti alla preghiera per la guarigione di mons. Boccardo, chiedendo in particolare l’intercessione di S. Giovanni Paolo del quale l’arcivescovo di Spoleto-Norcia è stato stretto collaboratore. La lode al Signore, inoltre, è chiesta anche per la fine della pandemia e per tutti i malati affinché siano sostenuti nella fede e nella speranza in questo tempo di prova e per gli operatori sanitari che si prendono cura di tutti loro.

Us-Ceu /

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*