GIORNATA NAZIONALE PER LA SALVAGUARDIA DEL CREATO

lavori X forum(umbriajournal.com) ASSISI – L’ottava Giornata nazionale per la Salvaguardia del Creato del prossimo primo settembre, promossa dalla CEI, si terrà in Umbria, tra Assisi e Gubbio, in parallelo con l’edizione 2013 del pellegrinaggio a piedi “Il Sentiero di Francesco” (1-3 settembre) organizzato dalle Diocesi di Assisi e Gubbio e dalle famiglie francescane. L’annuncio sarà dato a Trento, il 29 giugno, dove è in corso (27-30 giugno) il 10° Forum dell’Informazione Cattolica per la Salvaguardia del Creato, ai cui lavori partecipa una delegazione di operatori della Comunicazione sociale delle otto Diocesi umbre. In tale contesto sarà presentata l’edizione del “Sentiero di Francesco” e la stessa Giornata nazionale, che hanno in programma, nella città serafica, il convegno e veglia di preghiera, nel pomeriggio-sera del 31 agosto, e delle storie e testimonianze di rinuncia, sequela, riconciliazione sui luoghi della “spoliazione” di Francesco, nella mattinata del primo settembre. A seguire la S. Messa in diretta su Rai Uno e poi la partenza del pellegrinaggio “Il Sentiero di Francesco” da Assisi a Gubbio, dove arriverà nel pomeriggio del 3 settembre. Questa iniziativa è riproposta da cinque anni a credenti e a ogni uomo di buona volontà sul sentiero percorso da Francesco tra il verde delle colline umbre, compiuto dopo il clamoroso gesto della sua spoliazione e del rifiuto dell’autorità paterna. Arrivò a piedi a Gubbio, dove alla “scuola” dei lebbrosi ebbe la possibilità di approfondire la sua vocazione e le modalità per viverla integralmente con un forte richiamo ad amare tutte le creature di Dio.
Il tema dell’ottava Giornata nazionale per la Salvaguardia del Creato, “La famiglia educa alla custodia del Creato”, è emerso fin dai primi interventi del 10° Forum, in particolare l’ha evidenziato don Dario Viganò, direttore del Centro Televisivo Vaticano, nel ricordare quanto ha detto Papa Francesco nell’omelia della Messa di inizio del suo Pontificato, il 19 marzo scorso: “Custodire l’intera Creazione è custodire ogni persona, specie la più povera”, e questo, ha proseguito il Santo Padre, “è un servizio che tutti siamo chiamati a compiere per far risplendere la stella della speranza: custodiamo con amore ciò che Dio ci ha donato”.
Ad avanzare la proposta di tenere in Umbria l’ottava edizione della Giornata nazionale per la Salvaguardia del Creato in parallelo con l’inizio del pellegrinaggio “Il Sentiero di Francesco” – accolta dalla Segreteria generale e l’Ufficio per la pastorale sociale e del lavoro della CEI – sono stati i vescovi di Assisi e Gubbio, mons. Domenico Sorrentino e mons. Mario Ceccobelli. Quest’ultimo, delegato dei vescovi umbri per la Pastorale familiare, nel commentare il messaggio CEI inerente al tema di questa Giornata, evidenzia che “in famiglia si apprendono l’amore per la verità, la custodia dell’ecologia sociale e umana insieme a quella ambientale. Si impara a condividere l’impegno a riparare le ferite che il nostro egoismo dominatore ha inferto alla natura e alla convivenza fraterna e si maturano scelte di pace e di rifiuto alla violenza”.
Sul sito www.chiesainumbria.it è consultabile una presentazione dettagliata del pellegrinaggio 2013 del “Sentiero di Francesco”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*