Terni, per la Lega il restyling dell’ex Mercato Coperto è un atto storico

"Con questa operazione - aggiungono -, si riqualifica una parte di città per anni dimenticata"

 
Chiama o scrivi in redazione


Terni, per la Lega il restyling dell’ex Mercato Coperto è un atto storico

“Con questa operazione – aggiungono -, si riqualifica una parte di città per anni dimenticata”

Un atto storico, che riqualifica una parte importante della nostra città, quello votato ieri in consiglio comunale di Terni. Approvata la transazione sul contenzioso decennale in atto tra il comune e la Superconti Supermercati Terni srl, che riguarda la cessione della struttura e dell’area del Mercato coperto”.

Così la nota del capogruppo della Lega Terni in consiglio comunale, Federico Brizi e di tutti i consiglieri del gruppo.

Finalmente grazie al buon lavoro del Sindaco Latini e agli uffici dell’ente – affermano i leghisti – si sblocca una situazione ferma da anni, causata anche dall’inerzia e dall’immobilismo della giunta che ci ha preceduto. L’accordo oltre a far entrare nelle casse del Comune più di 6 milioni di euro (che andranno a ripianare parte dei debiti lasciati da ‘quelli di prima’) prevede la riqualificazione ed un restyling dell’edificio esistente, ridando nuova vita ad una area del centro storico, per anni lasciata a se stessa, abbandonata dall’incuria e dal malgoverno della sinistra. Questo per i cittadini ternani, è un momento storico, una vera ripartenza a livello giuridico-amministrativo che porterà poi all’iter per la rigenerazione, non solo del Mercato Coperto di Piazza del Mercato, ma dell’intera area”.

“Grazie alla Lega – sottolineano i consiglieri – rinasce questa porzione di città e viene trovata la migliore soluzione ad un problema annoso, un ‘ecomostro’ in una zona centralissima di Terni che in questi anni ha portato degrado e disagi ai residenti. Una delle nostre priorità, che abbiamo più volte espresso in campagna elettorale è quella di rendere la città più decorosa, vivibile e a misura d’uomo”.

La Terni che immaginiamo e quella per cui ci stiamo impegnando– concludono – non prevede “zone grigie” o abbandonate, ogni quartiere deve avere un aspetto gradevole, accogliente e deve essere funzionale, dobbiamo ridare la possibilità ai ternani di passeggiare con tranquillità in ogni via, e lo scopo di questa riqualificazione va anche in questa direzione. Mentre il Movimento 5 Stelle e la sinistra a Terni preferiscono impegnare il loro tempo sul dibattito ‘consigliera/consigliere’, la Lega continua a lavorare su temi concreti per rimettere in piedi la città dal disastro creato dall’incapacità del PD e dei suoi alleati”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*