Tampone volontario per assembrati a Perugia, no della Maggioranza

 
Chiama o scrivi in redazione


Tampone volontario per assembrati a Perugia, no della Maggioranza

Tampone volontario per assembrati a Perugia, no della Maggioranza

Sono veramente sconcertata del no espresso questa mattina dalla maggioranza in consiglio comunale alla mozione presentata in via d’urgenza dal gruppo consigliare M5S con cui è stato chiesto l’impegno di Sindaco e Giunta a predisporre le misure necessarie, anche previa interlocuzione con la Regione, per un richiamo con urgenza ad un tampone volontario mirante ad escludere la positività al COVID-19 delle persone che nella notte tra venerdì 22 e sabato 23 maggio 2020 stazionavano nelle zone di assembramento.

La richiesta, necessaria e di buon senso, costituiva come sempre una forma di collaborazione del M5S alla gestione della problematiche cittadine, ma purtroppo una maggioranza più attenta a respingere gli atti della minoranza che al bene della città ha votato ancora una volta contro la mozione proposta.

È dunque inevitabile constatare come questa amministrazione non solo abbia mancato di tempestività e buon senso nelle azioni dirette ad evitare il propagarsi del virus, ma non riesca neanche a cogliere l’aiuto della minoranza, assumendosi, forse senza una vera consapevolezza, un’enorme responsabilità nei confronti di tutti noi cittadini”.

Lo ha dichiarato Francesca Tizi, capogruppo del M5S al comune di Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*