Sandro Pasquali confermato sindaco di Passignano sul Trasimeno

Sindaco di Passignano sul Trasimeno assolto dall'accusa di truffa

Sandro Pasquali confermato sindaco di Passignano sul Trasimeno

Sandro Pasquali, il sindaco uscente di Passignano sul Trasimeno, è stato confermato alla guida del Comune lacustre. Battuto Ermanno Rossi espressione della coalizione destra-centro. I voti sono stati complessivamente 2.915: 1.656 per Pasquali e 1.259 per Rossi, su un totale di 4.837 elettori aventi diritto, con otto seggi che vanno al primo e 4 al secondo. Diciannove le schede bianche e quarantadue quelle risultate nulle. Affluenza sostanzialmente simile a quella delle scorse elezioni, con il 60,54% registrato lunedì alle 15 contro il 61,10% della passata tornata elettorale. Il sindaco uscente già dalle prime schede scrutinate aveva quasi doppiato il suo avversario politico con qualche eccezione come quella delle schede scrutinate nel seggio numero 1. Alle 16.30 Pasquali aveva infatti già raggiunto quota 57,56%, con tre seggi scrutinati su cinque contro il 42,44% del candidato Rossi. Le percentuali finale hanno dato a Pasquali il 56,81% dei voti contro il 43,19% di Rossi.

“La prima buona notizia della giornata – scrive Tommaso Bori, segretario regionale del Partito Democratico dell’Umbria, su Facebook -. Complimenti a Sandro Pasquali, confermato sindaco nel suo comune di Passignano sul Trasimeno. Un risultato che vale il doppio perché lottato fino all’ultimo ma alla fine i cittadini hanno premiato il buon governo degli ultimi 5 anni. Buon lavoro a Sandro e alla sua squadra per il lavoro che li aspetta”.

 «E’ stata una vittoria costruita nel tempo e che alla fine ha dato il risultato sperato – dice a caldo Pasquali. Doveva andare così e ora, tutti insieme, riprendiamo, lavoro con attenzione sulle politiche sociali».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*