Riviste anti democratiche in Cgil, Stefano Pastorelli, Lega non ci sta

Riviste anti democratiche in Cgil, Stefano Pastorelli, Lega non ci sta

All’interno dei sindacati della CGIL della provincia di Perugia, vengono distribuite riviste alquanto anti democratiche. La Lega non ci sta. – Vai alla CGIL perché le tue condizioni di lavoro non rispettano il CCNL, con la speranza di trovare un “mediatore“, e mentre sei in sala di attesa trovi una rivista, che invece di spiegare la natura del sindacato ed i motivi della sua esistenza, o lo scenario politico ed economico da tutte le prospettive e posizioni, ha un tono sinistro, antidemocratico e di parte, anziché equilibrato e di mediazione, come del resto “dovrebbe” essere il motivo dell’esistenza di questo sindacato, che come si legge sul sito ufficiale dovrebbe essere una “struttura costituita nel 1902 con l’obiettivo di trovare la sintesi politica tra le spinte radicali dei rivoluzionari, che guidavano gran parte delle Camere del Lavoro, e le posizioni moderate dei riformisti, a capo delle principali Federazioni di mestiere e industriali”.

Con questo preambolo, Stefano Pastorelli (Coordinatore della Lega per il Comprensorio di Assisi, Bastia , Cannara e Valfabbrica) inizia la sua analisi, sollecitato dalle segnalazioni di molti cittadini, che all’interno di questi sindacati, trovano riviste “troppo a sinistra e politicamente scorrette”.

< Noi pensiamo alla politica del paese, la CGIL pensasse ad aiutare la politica nella definizione dei contratti e del benessere dei lavoratori, comportandosi da mediatore e non da oratore che predica bene ma razzola male.

Stefano Pastorelli Segretario Comprensoriale LEGA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*