Riccardo Vescovi e Democrazia Solidale-DEMOS, nasce direttivo che lo affiancherà

 
Chiama o scrivi in redazione


Riccardo Vescovi e Democrazia Solidale-DEMOS, nasce direttivo che lo affiancherà

Democrazia Solidale-DEMOS Umbria si struttura. Nasce il Direttivo che accompagnerà il Coordinatore Regionale Riccardo Vescovi: “Un gruppo di persone nuove alla politica capaci di portare uno stile diverso, basato sul dialogo e la condivisione senza lasciare da parte la competenza.”

Si è svolta all’insegna della partecipazione e del dialogo l’Assemblea Regionale di Democrazia Solidale-DEMOS Umbria, infatti dopo una breve discussione introduttiva sul ruolo della famiglia nella società moderna a cui ha partecipato Don Saulo Scarabattoli, sacerdote da anni in prima linea sul tema, i membri di DEMOS hanno discusso sulle prossime attività da organizzare.

Leggi anche – Democrazia Solidale-Demos in Umbria con ex viceministro Mario Giro

Il Coordinatore Regionale ha fatto presente la necessità di avere una squadra di persone che lo aiuti nel coordinamento, considerando anche che il partito punta a radicarsi bene in ogni territorio, Vescovi ha dunque richiesto all’Assemblea di individuare le persone più giuste da inserire nel Direttivo. Durante l’Assemblea c’è stata anche l’occasione di fare il punto sulle Regionali 2019.

Vescovi:”DEMOS Umbria auspica che i cantieri civici che sono nati in questi mesi possano unirsi per presentare un progetto credibile e di reale rinnovamento.”

La nuova squadra oltre a pensare allo sviluppo e al radicamento del nuovo partito nel panorama umbro, dovrà affrontare il tema delle imminenti regionali. Riccardo Vescovi ha riassunto così la posizione di DEMOS Umbria:

“L’obiettivo è cercare di influenzare il dibattito regionale sui temi che interessano davvero i cittadini: a partire dagli sconvolgenti dati sulla povertà nella nostra terra, per passare alle scelte strategiche nel campo dell’agricoltura, delle infrastrutture e dello sviluppo economico, tutto questo puntando sempre l’accento sulla cura della persona nella sua integrità.

Questi sono i temi che c’interessano e ci sembra che i cantieri civici che si stanno muovendo al momento nell’area progressista e moderata, puntino su questi contenuti. Auspichiamo, dunque, uno sforzo da parte di tutti affinché questo lodevole impegno possa essere convogliato in un unico cantiere cosicché nessuna energia vada dispersa e si possa mettere in campo un progetto credibile e di reale rinnovamento.” Al termine della riunione ci si è dati appuntamento, dopo il meritato riposo vacanziero, a Venerdì 23 Agosto per una nuova riunione in cui ci sarà una maggiore operatività grazie al lavoro dei gruppi tematici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*