Pastorelli, bene mozione servizi politiche Ue Capogruppo Lega

 
Chiama o scrivi in redazione


Pastorelli, bene mozione servizi politiche Ue Capogruppo Lega 

Pastorelli, bene mozione servizi politiche Ue Capogruppo Lega

Il capogruppo regionale della Lega, Stefano Pastorelli, si dice “soddisfatto dell” approvazione in Assemblea legislativa della mozione che impegna la Giunta ad attivarsi per l” implementazione dei servizi dedicati alle politiche europee, con particolare riferimento agli investimenti e alle opportunità relative ai nuovi programmi comunitari, e per la realizzazione, anche attraverso la collaborazione con le società partecipate, della ” Rete territoriale degli sportelli Europa” , al servizio di Enti locali, imprese e territorio, al fine di favorire l” accesso a Fondi comunitari nei vari ambiti previsti dalla normativa nazionale e sovranazionale”.

© Protetto da Copyright DMCA

“Con il Decreto Rilancio – spiega Pastorelli – è stato previsto un ristoro soltanto parziale dei mancati introiti degli Enti locali conseguenti alle misure emergenziali messe in campo dagli stessi per fronteggiare i gravi risvolti negativi economico-sociali provocati dalla pandemia. Questo atto rappresenta uno strumento di rafforzamento dell” efficacia delle politiche della Regione Umbria, al fine di valorizzare e implementare le attività connesse all” utilizzo dei Fondi strutturali e delle altre risorse finanziarie messe a disposizione dalla Commissione Europea e dagli organismi nazionali relativamente allo sviluppo territoriale e alla internazionalizzazione.

Attraverso questi nuovi servizi la Regione Umbria punta a favorire: il miglioramento degli aspetti attuativi e gestionali dei programmi di intervento della strategia regionale; l” attivazione di presidi strategici su funzioni trasversali e su strumenti comuni all” attuazione della programmazione unitaria regionale; il miglioramento e il rafforzamento del coordinamento e integrazione dei Fondi e dei Programmi; il coordinamento con le azioni programmatiche di livello nazionale e regionale connesse ed infine la facilitazione del confronto interno ed esterno (con il partenariato sociale e istituzionale) in relazione all” implementazione della strategia regionale.

A partire dalla proposta di istituire la ” Rete territoriale degli sportelli Europa” potrebbero essere utilmente integrate e messe in sinergia utilizzando anche le strutture già operanti nell” ambito dei Fondi Europei, a partire dal Servizio Europa Umbria (Seu) e dal presidio regionale svolto presso l” Ufficio di Bruxelles, nonché le strutture a cui la Regione partecipa e contribuisce, valutandone quindi le possibili integrazioni e rivisitazioni per contribuire al rilancio della propria presenza”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*