Abolire i contributi regionali per i campi rom, Lega, abrogare legge subito!

Mancini e Fiorini: Il pd getti la maschera e dica da che parte vuole stare

Abolire i contributi regionali per i campi rom, Lega, applicare legge subito!

Abolire i contributi regionali per i campi rom, Lega, abrogare legge subito!

“Abolire i contributi regionali per i campi rom, una legge mai applicata che non ha diritto di esistere. La regione accolga la nostra proposta e abroghi la normativa”. Questa la presa di posizione della Lega Umbria con i suoi consiglieri Valerio Mancini ed Emanuele Fiorini al termine del lungo dibattito avvenuto in Terza Commissione alla presenza dell’Assessore regionale Luca Barberini.

Una legge che in tutti questi anni non è mai stata applicata

Lega Nord, condividiamo le critiche su post sisma, ma non partecipa a conferenza“Una legge che in tutti questi anni non è mai stata applicata non ha senso di esistere  – spiega Valerio Mancini – se la Regione, come affermato  dall’Assessore alle politiche sociali, non ha mai elargito contributi ai campi Rom, non capisco la necessità di mantenere in vigore tale norma e soprattutto se ne dimostra l’inutilità.

In Umbria ci troviamo a pagare le tasse universitarie ai detenuti, i quali ricevono pure la busta paga mensile ed hanno, per ora, un garante che ne tutela i diritti, abbiamo extra-comunitari in giro per le città che nulla apportano alla comunità, sobbarcarci pure il mantenimento dei nomadi, ci sembra davvero troppo, ha ragione il nostro Segretario Federale Matteo Salvini quando parla di razzismo al contrario.

Assurdo il tentativo da parte della Giunta di non recepire la nostra proposta

Assurdo il tentativo da parte della Giunta di non recepire la nostra proposta che comunque tutela i minori, asserendo che tale legge serve per garantire uguaglianza sociale  ed evitare emarginazione.

Leggi anche – Accoltellamento al campo rom di Foligno, un nomade ferito, operato non è grave

Il Pd getti la maschera e dica da che parte vuole stare, ad oggi sono gli umbri ad essere emarginati non certo gli immigrati e le comunità  nomadi delle quali non arriva alcun contributo sostanziale alla società, come più volte riportato nelle notizie di cronaca.

In attesa che il Pd Regionale dia un segnale di buonsenso ai cittadini

In attesa che il Pd Regionale dia un segnale di buonsenso ai cittadini , la Lega Umbria si attiverà in tutti i comuni, con i suoi referenti territoriali, affinchè si verifichi l’esistenza di eventuali irregolarità nella sosta e quindi nella permanenza dei campi nomadi, iniziando dal comune di Foligno sul quale si è già mosso il consigliere Agostino Cetorelli”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*