Morbello: No al Bilancio per gli insufficienti investimenti per le strade

 
Chiama o scrivi in redazione


Morbello, valutare il mercato coperto per la cittadella giudiziaria

Morbello: No al Bilancio per gli insufficienti investimenti per le strade

da Maria Cristina Morbello (Consigliera comunale M5S)
Nel 2020, i risparmi sui mutui e i maggiori trasferimenti statali a causa del COVID hanno portato nelle casse del Comune di Perugia oltre 20 milioni di euro in più rispetto al 2019. Nell’intervento di oggi in Consiglio comunale sul bilancio ho rimarcato che l’Amministrazione deve ridurre i costi fissi per imprese e famiglie che hanno subito una contrazione delle entrate a causa dell’emergenza pandemica.

L’Amministrazione comunale deve prevedere agevolazioni TARI per le fasce più colpite e per quelle più deboli della popolazione.

Sebbene la scorsa settimana sia stata approvata dalla maggioranza la proposta: “di calcolare gli avvisi di pagamento da versare nel 2021 sulla base delle tariffe TARI 2020”, quindi, senza sconti, con soddisfazione ho appreso che oggi la Giunta intende rispondere positivamente alle richieste (di cui mi sono fatta portavoce e che ho reso pubbliche con diversi comunicati stampa) di cambiare rotta e di prevedere consistenti tagli per tutti i contribuenti che hanno visto scendere il reddito personale e familiare a causa della crisi dovuta al COVID-19.

Per ora quelle della Giunta sono solo promesse, ma voglio credere che alle promesse seguiranno i fatti già a partire dalla prossima scadenza di giugno.

Ulteriormente, alla luce delle pessime condizioni delle strade del Comune di Perugia ho sottolineato ancora una volta che serve un significativo cambio di passo anche sulla manutenzione delle infrastrutture pubbliche.

Un cambio di passo che parta dall’aumento del numero di operai addetti alla manutenzione delle strade. Operai che dovranno essere dotati di mezzi efficienti e moderni.

In breve, per soddisfare le legittime aspettative dei perugini, che tutti i giorni percorrono le scassate strade comunali, sono necessari ingenti investimenti in uomini e mezzi.

Investimenti che non sono stati previsti in modo adeguato nel bilancio di previsione.

Investimenti necessari per porre rimedio alle pessime condizioni delle strade di Perugia.

Infine, ho osservato che sono insufficienti pure le risorse previste per la conservazione e la manutenzione dei parchi, degli alberi e del verde pubblico: verde essenziale per la qualità dell’aria, per la salute e per la qualità della vita dei cittadini.

Per questi motivi, il mio voto al bilancio di previsione è stato fermamente contrario.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*