Elezioni Perugia, ecco la lista di socialisti, articolo uno e civici popolari

Elezioni Perugia, ecco la lista di socialisti, articolo uno e civici popolari

E’ stata presentata a Palazzo Cesaroni, a Perugia, la lista di Socialisti, Articolo Uno e Civici Popolari per le elezioni amministrative del 26 maggio, in appoggio al candidato sindaco di centrosinistra Giuliano Giubilei. In conferenza stampa sono intervenuti il segretario comunale del Psi Massimo Sportolari, il coordinatore regionale di Articolo Uno Valerio Marinelli, il segretario regionale di Civici Popolari Massimo Monni e il candidato sindaco Giuliano Giubilei.

«E’ una lista giovane, rappresentata da molte donne e con una buona copertura territoriale: attraversa centro, periferia e frazioni. È fatta di persone perbene, della società civile: operai, professionisti, medici, casalinghe e impiegati» ha spiegato Massimo Sportolari, critico nei confronti dell’amministrazione uscente.

«Perugia città del verde? Sì, ma di quello incolto», ha detto, citando il caso dei Giardini del Frontone «ridotti in condizioni pietose» e proponendo la costituzione di consigli di zona per creare un filo diretto tra amministrazione e periferia. Valerio Marinelli ha spiegato che la lista messa a punto dalle tre forze politiche vuole «unire» attraverso una proposta eco-socialista, che cerca di coniugare i valori della sinistra con l’ecologia. «I candidati – ha detto Marinelli – si apprestano ad affrontare una campagna elettorale difficile, ma con entusiasmo. Lo fanno per Perugia, che viene prima delle beghe interne di partito e della competizione fine a se stessa, con la convinzione di riportare il centrosinistra alla guida della città».

Per Massimo Monni quelli appena trascorsi sono stati «cinque anni di delusione e immobilismo, un’occasione persa. Ogni anno – ha aggiunto – Perugia ha perso abitanti, inoltre è diventata la seconda città in Italia per perdita di valore immobiliare. Ciò accade quando una città si impoverisce. Altro dramma è la precarietà, non ci sono più industrie né imprese.

Dobbiamo batterci soprattutto per il futuro dei nostri giovani», ha concluso. Intervenendo all’incontro, il candidato sindaco Giuliano Giubilei è stato netto: «Bisogna tornare a occuparci della nostra città come ci occuperemmo di un figlio, perché l’amore per la terra dove siamo nati e cresciuti trovo che si sia spento, non c’è più quell’attaccamento che c’era in passato. Dobbiamo ritrovare l’orgoglio di voler bene alla nostra città, per questo siamo in campo. Questa lista inoltre rappresenta un’ottima sintesi e si propone come laboratorio politico».

E ancora: «Fa sorridere – ha aggiunto Giubilei – lo slogan che si vede in alcuni manifesti del sindaco uscente, che dice “c’è ancora da fare”. Sono d’accordo, c’è moltissimo da fare, perché negli ultimi cinque anni non è stato fatto niente».

Ecco i nomi dei candidati: Alessandra Baccarelli, Monique Patricia Baggio, Alessandro Berna, Riccardo Carbonari, Michele Cozzari, Giacomo Alessandro Crinò, Cesare Fioriti, Stefania Fiorucci,  Lucia Formato, Giovanni Fulci, Luciano Giannelli, Petronilla Ialacci, Stefano Mencarelli, Paolo Mencarini, Angelo Mencaroni, Stefano Moretti, Valter Moretti, Sara Moriconi, Massimo Nicolini, Daniela Paciucci, David Palombi, Laura Piastrella, Francesca Pieroni, Matteo Piselli, Chiara Porrozzi, Antonella Ripi, Rita Russo, Filomena Sasso, Silvano Segazzi, Filippo Stagni, Marco Tomassoni e Enrico Vantaggi.

Commenta per primo

Rispondi