Democrazia Solidale Umbria parla di Migranti tra il Diritto e i Diritti

Democrazia Solidale Umbria parla di Migranti tra il Diritto e i Diritti

Il Coordinatore Vescovi spiega:”Vogliamo affrontare questo tema senza tifoseria né ideologismi. Non ci fermiamo agli slogan e così i tanti giovani che sono venuti qui per capire e approfondire” Erano più di settanta le persone riunitesi lunedì 16 sera presso il centro Mater Gratiae di Montemorcino per ascoltare un bell’intervento didascalico a cura di Luca Pipitone, Docente di Lettere alle scuole superiori, sul tema delle migrazioni. Pipitone ha trattato il tema con sapienza e leggerezza, partendo dai dati e confrontandoli con una percezione mediatica e popolare molto distorta, si è poi soffermato sulla legge italiana, in particolare sugli ultimi due decreti sicurezza, e su quello che prevedono i diversi trattati internazionali, sia sui salvataggi in mare sia sulle condizioni del rifugiato, a cui l’Italia aderisce.

Infine, al termine dell’intervento il Prof. ha consigliato alcune letture di approfondimento perché ha giustamente concluso: “Quando parliamo d’immigrazione sì ci sono i dati, le scelte economiche e geo-politiche ma poi bisogna capire le storie umane che ci sono dietro perché in fondo è questo di cui parliamo di umanità.”

A margine dell’intervento il padrone di casa il Coordinatore Regionale di Democrazia Solidale-DEMOS Umbria Riccardo Vescovi ha salutato il relatore e i convenuti così:” Grazie per essere qui stasera!

Abbiamo voluto organizzare questa serata perché vogliamo aprire gli occhi su un tema che la propaganda di un estremo e dell’altro cerca di semplificare ma la verità è che non esistono soluzioni semplici ad un problema così complesso. Noi non ci fermiamo agli slogan e mi fa piacere vedere che non lo fanno neanche i giovani venuti qui stasera.

Noi diciamo stop alle tifoserie e alle ideologie ma vogliamo avere uno sguardo umano e pragmatico su un problema che non si risolve con la bacchetta magica.” Dopo un ampio dibattito in cui si è approfondito maggiormente il tema, in particolare sotto il profilo giuridico-costituzionale, Vescovi ha ripreso la parola per ricordare che DEMOS giocherà la partita delle prossime elezioni regionali accanto ad Andrea Fora e nella coalizione di Centro-Sinistra e proprio l’approccio e lo stile messi in campo sul tema dell’Immigrazione sono la dote che il Partito guidato da Vescovi vuole portare alla grande squadra di Fora.

Un contributo che oltre a essere presente nel programma con idee e proposte, avrà i volti di due candidati all’interno della lista civica del Presidente, per ora nessun nome perché il Coordinamento di DEMOS sta facendo un po’ di “scouting” per individuare le persone giuste che possano incarnare al meglio i valori del partito. “Dovranno essere persone credibili, dei piccoli “Pietro Bartolo” umbri (il medico di Lampedusa diventato Eurodeputato grazie al sostegno di DEMOS)- ha detto Vescovi – quindi avanti, fatevi coraggio perché queste elezioni sono cruciali e decideranno non solo di che colore sarà il governo di questa Regione ma soprattutto di che natura è il cuore di chi l’abita.”

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
24 ⁄ 12 =