Tagli sull’accoglienza, priorità agli italiani, Marchetti (Lega) sul Decreto sicurezza

Marchetti, Lega, ci sono "grillini" delusi ed orfani e noi li adoreremo

Tagli sull’accoglienza, priorità agli italiani, Marchetti (Lega) sul Decreto sicurezza Nell’Aula di Montecitorio a Roma è in corso la discussione sul “decreto sicurezza e immigrazione” fortemente voluto dal Ministro dell’Interno, Matteo Salvini. A fare il punto sui contenuti del documento è il deputato umbro della Lega, Riccardo Augusto Marchetti.

Rimpatrio per chi commette crimini gravi

“Tra i tanti provvedimenti che verranno adottati, ce ne sono alcuni che riteniamo fondamentali per garantire legalità e sicurezza sul territorio. Innanzitutto viene assicurata accoglienza a chi ne ha realmente bisogno e quindi l’8% circa del totale dei richiedenti asilo. Dall’altra parte, però, viene previsto il rimpatrio per chi commette crimini, oltraggia le Forze dell’ordine, per terroristi e clandestini. Con questo decreto diciamo “no” a finti matrimoni e “si” all’obbligo di avere conoscenza della lingua italiana per ottenere la cittadinanza. Si riuscirà, inoltre, a garantire più trasparenza sui soldi delle Cooperative che gestiscono l’accoglienza, con un taglio di fondi dai 35 ai 19 euro giornalieri a migrante e un risparmio di circa un miliardo di euro l’anno che il Governo potrà investire sugli italiani e sull’assunzione di 8000 agenti di pubblica sicurezza. Ci saranno, quindi, più soldi per le Forze dell’Ordine, oltre allo sblocco di assunzioni nei Comuni virtuosi.

Provvedimenti contro parcheggiatori abusivi

Il documento introduce l’utilizzo del Taser per gli agenti di polizia municipale nei capoluoghi di regione, provincia e in tutti quei comuni con alto indice di criminalità”. Previsti, infine, provvedimenti mirati e concreti per accattonaggio molesto, parcheggiatori abusivi e occupazioni abusive, oltre alla previsione della misura del braccialetto elettronico per scongiurare violenze domestiche e stalking. “Dalle parole ai fatti – conclude Marchetti – Sono veramente orgoglioso di quello che, come Lega, stiamo facendo per gli italiani”.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
30 − 22 =