Con l’elisoccorso nuove opportunità per il territorio folignate

70enne in gravi condizioni dopo intossicazione da monossido di carbonio

“Foligno come base dell’elisoccorso regionale è una ulteriore dimostrazione dell’importanza strategica del nostro territorio, in grado di offrire non solo una posizione baricentrica rispetto alla geografia dell’Umbria, ma anche strutture adeguate alle esigenze”. Così la sezione della Lega Foligno.

“Foligno diventa punto di riferimento per il servizio sanitario regionale di emergenza urgenza – proseguono – Una condizione che, siamo certi, produrrà nel breve periodo, ripercussioni positive sul territorio e nuove opportunità, non solo dal punto di vista del potenziamento dell’aeroporto, ma anche rispetto all’impatto economico e occupazionale. Un risultato raggiunto grazie all’impegno della Lega, che a livello locale e regionale si è battuta per far sì che l’Umbria si dotasse di un servizio di soccorso autonomo e non più dipendente dalle Marche, come era sempre stato in precedenza. Con la scelta di Foligno, i soccorsi saranno in grado di raggiungere tutte le zone dell’Umbria, anche quelle meno agevoli, in 20 minuti, con particolare attenzione alla fascia appenninica e ai territori colpiti dal sisma.

Ringraziamo i consiglieri regionali della Lega Umbria che, attraverso una loro mozione, si sono fatti interpreti di questa esigenza, recepita e concretizzata dal lavoro dell’assessore Coletto e della presidente Tesei. La forte sinergia instaurata tra Comune di Foligno e Regione Umbria, entrambe a guida Lega, e la determinazione del sindaco Stefano Zuccarini, hanno permesso poi di individuare la nostra città quale sito migliore per accogliere la base di questo servizio indispensabile”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*