Centrodestra, Pastorelli Tardioli, Lega, verso la presa del Governo dell’Umbria

A Bastia Umbra arriva il sottosegretario Stefano Candiani

Sottosegretario Candiani già in Umbria, cena a Bastia Umbra con duecento persone

Centrodestra, Pastorelli Tardioli, Lega, verso la presa del Governo dell’Umbria

Anche la Basilicata Capitola, Pastorelli e Tardioli annunciano la calata dei Big del Governo anche a Bastia Umbra a sostegno di Catia degli Esposti. Progetti ed idee da concordare con il Governo, innovazione e soprattutto Governo del Buonsenso, , questa è la linea della Lega a Bastia Umbra Il centrodestra vince anche in Basilicata e si avvia verso la presidenza della Regione Umbria, con la Lega, di Matteo Salvino, sempre più nazionale, che si afferma ora al Sud con il 19%. Crollo, per il Pd, che si ferma intorno al 9% perdendo 13 punti rispetto alle regionali 2013.

L’effetto Nicola Zingaretti, due volte in regione nell’ultima settimana, non ha portato risultati concreti. Il vicepremier Matteo Salvini festeggia e ringrazia gli elettori su Twitter: “Grazie. La Lega in un anno triplica i voti, vittoria anche in Basilicata! 7 a 0, saluti alla sinistra e ora si cambia l’Europa”.

Una vittoria che segna comunque un altro exploit della Lega al Sud. Un successo “pesante” della Lega di Matteo Salvini. Il coordinatore Comprensoriale Stefano Pastorelli e quello locale di Bastia Umbra Luigi Tardioli in accordo con il Segretario Nazionale Onorevole Virginio Caparvi calano gli assi del governo centrale.

Il 05 aprile verrà a Bastia Umbra il sotto Segretario Stefano Candiani che incontrerà i cittadini e sarà presente alla presentazione di uno dei progetti che la Lega sosterrà per la Città di Bastia Umbra. Sarà a Bastia Umbra un altro big del governo dopo Pasqua, segno che se governerà la Lega a Bastia Umbra le porte del governo sono aperte. La Lega di Bastia Umbra inoltre confida che Matteo Salvini sarà a Bastia Umbra in sostegno della candidata della Lega Catia Degli Esposti.

Stefano Pastorelli e Luigi Tardioli Lega

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*