Società di Mutuo Soccorso vuole la festa della Società operaia il Primo Marzo

Un giorno nel quale le socie, i soci e le persone che vorranno essere con loro si ritrovano nella sede di Via dei Priori. Quest'anno dalle 18,00 del 1 marzo in Via dei Priori 32

Società di Mutuo Soccorso vuole la festa della Società operaia il Primo Marzo

da Vanni Capoccia
Il Primo Marzo a Perugia è noto come il giorno di sant’Ercolano, patrono della città, morto per la sua Patria Perugia. Un giorno importante per la città e, presumibilmente, non è un caso che coloro che dettero vita nel 1861 alla Società di Mutuo Soccorso di Perugia scelsero questo giorno come data della sua fondazione. Per questo abbiamo deciso di farlo tornare significativo nella vita della “Società operaia”, iniziando da questo 1° Marzo quella che speriamo possa diventare una tradizione.

Un giorno nel quale le socie, i soci e le persone che vorranno essere con loro si ritrovano nella sede di Via dei Priori. Quest’anno dalle 18,00 del 1 marzo in Via dei Priori 32 dopo un saluto non tanto doveroso ma affettuoso a Serena Innamorati e un riconoscimento dato a chi si è distinto al servizio della Società verrà nominato “Socio onorario” il poeta Walter Cremonte, ben conosciuto come tale oltre i confini cittadini e regionali, Salvatore Lo Leggio traccerà un suo profilo di poeta e saggista di poesia.

Ci è sembrato importante iniziare con un poeta e la poesia perché grazie a lei si riescono ad esprimere pensieri profondi e perché, grazie anche alla collaborazione con Walter Cremonte, la Società di mutuo soccorso ha più volte dedicato spazio e risorse alla poesia e ai poeti. Al termine dell’incontro un rinfresco per un brindisi e dei soci a chi lo vorrà racconteranno le storie che le pareti della società raccontano.

Società Generale di Mutuo Soccorso fra gli Artisti e gli Operai di Perugia Walter Cremonte vive a Perugia dove ha insegnato nelle scuole superiori. Ha pubblicato diverse raccolte poetiche tra le quali “Contro la dispersione” (Guerra edizioni 1999) che raccoglie buona parte delle sua produzione poetica tra il 1978 e il 1995.

Successivamente sono usciti “Respingimenti” (Lieto Colle, 2011 e 2014), “Vicini” (Lieto Colle 2014) e in ultimo l’antologia “Cosa Resta” per Aguaplano nel 2018. All’attività di poeta ha accompagnato quella di saggista sulla poesia collaborando a riviste di rilevanza nazionale, pubblicando “A Margine” (Crace edizioni 2005) con articoli usciti su Micropolis supplemento umbro al Manifesto e “Poeti a Perugia” (Morlacchi 2013) con note su Penna, Capitini, Arcelli, Ottaviani, Pascale, sempre per Morlacchi è presente con “Il Leopardi di Binni, il Binni di Leopardi” in una raccolta di saggi su Walter Binni. ° MARZO 2019 INIZIO DI UNA TRADIZIONE PER LA SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO DI PERUGIA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*