Mori su fase 2, Comune Perugia dia segni di apertura per agevolare commercio

 
Chiama o scrivi in redazione


Mori su fase 2, Comune Perugia dia segni di apertura per agevolare commercio

Mori su fase 2, Comune Perugia dia segni di apertura per agevolare commercio

“La protratta crisi economica legata alla presenza del Covid-19 purtroppo si sta palesando devastante anche nel nostro Comune. Molti operatori economici potrebbero non riaprire le saracinesche dei propri esercizi  commerciali e soprattutto la stragrande maggioranza potrebbe subìre un colpo mortale dalle tasse che dovranno pagare a giugno.

Un’azione concreta da parte del Comune  potrebbe essere di prorogare o quantomeno dilazionare le tasse locali.

Il rischio altrimenti sarebbe di ritrovarci alla fine di questo periodo con l’economia territoriale a pezzi, con pesanti ricadute drammatiche anche sul fronte occupazionale.

Il gruppo consiliare di Italia Viva al Comune di Perugia chiede quindi che si sospendano almeno fino a dicembre i tributi locali, con un’eventuale rateizzazione diluita nel tempo per poter recuperare gli arretrati.

Per quest’anno si potrebbe rimodulare  anche la tassa di occupazione di suolo pubblico per le attività commerciali già fortemente colpite da questa situazione di emergenza, compensata con gli investimenti degli operatori economici per la promozione delle proprie attività.

Sono proposte che potrebbero dare delle risposte, anche se parziali, e venire incontro alle necessità in cui versano molti operatori commerciali del capoluogo di regione in seguito a questa terribile emergenza economica”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*