Lavori via dei Priori: «Realtà difficile, ma non ci fermiamo»

Lavori via dei Priori: «Realtà difficile, ma non ci fermiamo, visitaperugia.it »

Lavori via dei Priori: «Realtà difficile, ma non ci fermiamo»

di Morena Zingales
«Da quando sono iniziati i lavori la realtà in via dei Priori è difficile, c’è un momento di disagio, ma ciò non ha impedito la normale attività dei negozi, anzi, nel corso dell’anno 2018 e 2019 in Via dei Priori hanno aperto nuove attività anche di qualità, originali e creative e c’è anche chi ha fatto importanti investimenti per la riqualificazione e ampliamento dei propri locali. Investimenti fatti da chi con uno sguardo lungo ha visto nei lavori in corso un impegno di riqualificazione della zona». Lo ha detto Maria Antonietta Taticchi dell’Associazione Priori – in risposta all’articolo scritto dal gruppo Idee Persone Perugia, dove il consigliere comunale denunciava i disagi chiedendo chiarimenti al Sindaco e alla Giunta.

I lavori in via dei Priori hanno riguardato il rifacimento della pavimentazione, già ultimati, anche se rimangano alcune cose da fare e poi quelli delle scale mobili che portano al parcheggio Pellini.

Taticchi ha anche evidenziato che «in via dei Priori si organizzano tanti eventi, dare un’immagine negativa – così come è stato scritto nell’articolo – va ad inficiare tutto il lavoro e l’energia che ognuno di noi sta mettendo».

«Parlare del Campaccio, del percorso alternativo alle scale mobili, come luogo dove torna lo spaccio, non è corretto, perché noi teniamo sotto controllo la zona e siamo in continuo contatto con la questura, appena vediamo delle anomalie c’è subito un controllo importante».

L’associazione Priori, i cittadini e tutti i piccoli operatori commerciali e artigianali stanno lavorando, sapendo che i lavori erano necessari. «A noi – spiega Taticchi – ha fatto solo del bene. Adesso ha tutta un’altra pavimentazione. E’ vero che ci sono ancora parti da terminare, ma ciò che lamentiamo come esercenti e residenti è la poca considerazione e la sottovalutazione dei disagi creati e di conseguenza il non aver previsto azioni possibili per limitarli. Se questo è stato finora, crediamo anche possibile e auspichiamo che possa cambiare ed è questo che chiediamo».

Tornando a parlare dei lavori, quello che deve essere ancora terminato è l’incrocio tra via dei Priori, via della Stella e via della Cupa che verrà fatto nel momento in cui verranno chiuse le scuole, per evitare di bloccare il traffico e creare ancora disagi più importanti. Deve essere ancora fatto il tratto terminale sotto la Torre degli Sciri, hanno evitato di farlo in contemporanea con quelli della scala mobile. Questi sono in programma di farli nel più breve tempo possibile.

«La nostra preoccupazione – sottolinea Taticchi – sono i lavori del piano superiore del parcheggio Pellini».

I residenti si auspicano che vengano fatti prima possibile ed entro la riapertura della nuova scala mobile e no dopo. Queste sono le preoccupazioni che hanno i residenti di via dei Priori.

Per quanto riguarda l’auditorium di Santa Cecilia, i lavori stanno per giungere al termine e c’è una riapertura. Si spera che non siano lunghi i tempi dell’affidamento dell’immobile. Per San francesco al Prato è auspicabile che apra il prima possibile, è un danno ulteriore il fatto che non apra.

L’associazione Priori ha realizzato un sito visitaperugia.it che è continuamente aggiornato. Oltre alla pagina Facebook Via dei Priori Perugia si è aggiunta anche quella delle Scale Mobili Pellini e per queste ultime hanno realizzato anche dei cartelli per incoraggiare e divertire gli avventori, a fare qualche gradino in più per salire in centro: «Perché – conclude Taticchi – crediamo che nel momento del disagio dobbiamo reagire con creatività per non sopperire, ma, anzi, trarne il possibile beneficio».


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*